adv-607
<< ATTUALITÀ

I legami del Principe Filippo abbracciano l’Europa

| 18 Aprile 2021 | ATTUALITÀ

La vita del principe Filippo ha attraversato un secolo di storia europea. I suoi legami familiari erano altrettanto ampi, con la consorte britannica più longeva legata dal sangue e dal matrimonio alla maggior parte delle case reali del continente.

“Se la regina Vittoria è considerata la nonna d’Europa, il principe Filippo è lo zio d’Europa”, ha detto Vassilis Koutsavlis, presidente della Tatoi Royal Estate Friends Association.

È in quella tenuta densamente boscosa ai piedi di una montagna a nord di Atene che giace sepolto il padre di Filippo, il principe Andrea di Grecia e Danimarca. La tenuta di Tatoi ospitava la residenza estiva reale e il cimitero reale, punteggiato dalle tombe dei parenti di Filippo: re e regine di Grecia, principi e principesse di Danimarca, granduchesse di Russia e persino un lontano parente di Napoleone Bonaparte.

“A quel tempo, era molto comune sposare altri nelle famiglie reali. E (il re di Danimarca) Christian IX è stato molto bravo”, ha detto l’esperto di royalty Lars Hovbakke Soerensen. “È stato determinante per far sposare i suoi figli in altre case reali in Europa”.

Christian ha anche inviato uno dei suoi figli a diventare il monarca di Grecia. Lo stato relativamente nuovo aveva conquistato la sua indipendenza pochi decenni prima dall’impero ottomano, con l’aiuto delle grandi potenze dell’epoca: Gran Bretagna, Francia e Russia.

Il nonno di Filippo aveva solo 17 anni nel 1863 quando l’Assemblea nazionale greca lo elesse re, diventando Giorgio I per prendere il posto del re Otto, altrettanto nato all’estero ma impopolare, che era stato deposto.

Giorgio I sposò Olga Constantinova di Russia, un membro della dinastia Romanov, e insieme ebbero otto figli, di cui Andrea, il padre di Filippo, era il settimo.

A parte un bambino che morì in tenera età, tutta la prole di George e Olga ha continuato a sposare reali o nobili europei. Per Andrew, quella era la principessa Alice, pronipote della regina Vittoria d’Inghilterra.

“Ciò che era importante allora era che le case reali avevano bisogno di sangue blu nelle vene”, ha detto Hovbakke Soerensen.

Come il re danese, Victoria era una famosa sensale, sposando i suoi figli nelle monarchie europee. Molti dei suoi discendenti regnano ancora in Europa.

Discendente di Cristiano IX e Vittoria, i legami di sangue di Filippo si estendono fino alle famiglie reali europee.

Gli attuali monarchi, la regina Margrethe II di Danimarca e il re Harald V di Norvegia, così come il re spagnolo Felipe VI, sono anche discendenti sia di Victoria che di Christian.

La madre greca di nascita di Felipe, la regina emerita Sofia, era la seconda nipote di Filippo. Lo zio del defunto marito della regina Elisabetta era il re Costantino I di Grecia, il nonno di Sofia.

Sophia è la moglie di Juan Carlos I, che è stato il re di Spagna tra il 1975 e il 2014 e anche un lontano parente della regina Vittoria.

Nel loro telegramma di cordoglio alla regina Elisabetta la scorsa settimana, Felipe e sua moglie Letizia di Spagna hanno iniziato con un affettuoso: “Cara zia Lillibet”.

“Siamo profondamente rattristati nel sentire della scomparsa del nostro caro zio Filippo”, ha continuato.

Oltre ad essere il secondo nipote di Filippo, il fratello di Sofia è Costantino, che fu deposto come re di Grecia negli anni ’70. Lui e Filippo mantennero forti legami amichevoli che includevano il servizio come padrini per i membri delle rispettive famiglie.

Altri reali in carica legati a Filippo includono il re di Svezia Carl XVI Gustaf e Philippe, re dei belgi.

La famiglia di Filippo fuggì dalla Grecia quando era ancora un bambino, costretta all’esilio per salvare la vita di suo padre, che era stato condannato a morte per azioni intraprese durante il suo coinvolgimento come ufficiale nella fallita campagna militare greca contro la Turchia in Asia Minore. Lo zio di Filippo, il re, fu costretto ad abdicare.

Philip è stato sposato con la regina Elisabetta britannica per più di 70 anni. Sarà sepolto nella Volta Reale nella Cappella di San Giorgio a Windsor, lontano dalle tombe di suo padre e dei suoi antenati nel bosco greco di Tatoi.

TAG: Europa, funerali, Principe Filippo, Regina Elisabetta II
adv-335
Articoli Correlati