NATLIVE – startup premiata con il premio AMAZON WEB SERVICES (AWS) all’interno del premio Gaetano Marzotto

188

“Per l’impatto che l’applicazione di tale tecnologia può apportare in settori diversi, dal Retail all’Entertainment, sino alla tele-medicina”. Questa la motivazione per la quale la start-up forlivese NatLive, fondata dal dottore commercialista Fabio Porcellini, ha meritato il Premio Speciale Amazon Web Services (AWS), nell’ambito del Premio Gaetano Marzotto, come startup innovativa. Si tratta di un prestigioso riconoscimento per una realtà che, partita appena 2 anni fa, viene di fatto oggi riconosciuta come esempio di innovazione e di eccellenza in un segmento in grande evoluzione.

“Sono entusiasta e felicissimo – commenta il Ceo di NatLive, Fabio Porcellini -. Già essere arrivati nella rosa dei tre finalisti del Premio Speciale Amazon Web Services (AWS) è stato per noi un grande risultato, essere scelti con una motivazione che di fatto coglie appieno il potenziale e la mission di NatLive, è un riconoscimento che ci riempie di orgoglio e ci spinge a continuare nel percorso intrapreso e su questa idea di comunicazione sempre più dinamica e controllata”.

L’idea di NatLive si fonda su un concetto di base, sintetizzato in una celebre frase da Tom Foremski: “Every company today must be a media company”. “Oggi più che mai – continua Porcellini – questa è realtà, ogni azienda oggi deve essere un ottimo storyteller per il mondo dei new media e per i target sempre più evoluti e complessi che ciascuna azienda ha davanti. Se ‘content is king’, sicuramente le ‘stories are queen’ NatLive, quindi, con l’idea di supportare il processo di comunicazione con una tecnologia di semplice utilizzo, ma sicura che garantisca velocità, dinamicità, attraverso short video ed offrendo la possibilità di creare dei palinsesti di contenuti h24 7 su 7, ma al tempo stesso che garantisca a ciascuna azienda di essere proprietaria unica dei propri contenuti e veicolo diretto degli stessi. Comunico quello che voglio, quando voglio, attraverso canali proprietari che mi consentono di generare traffico sui miei canali pur sfruttando le potenzialità di tutte la altre
piattaforme e dei social media, ecco perché NatLive è unica e rivoluzionaria”.

Il business model si basa su licenze per l’utilizzo della piattaforma OTT per la gestione e
distribuzione dei contenuti, creazione e produzione di piattaforme tematiche, piattaforme
web e short videos.

Il modello prevede anche la produzione e gestione di video tutorial per attività formative,
campagne di posizionamento brand, campagne di advertising, storytelling, ricavi da servizi
di consulenza e servizi di advertising.

Il target è rappresentato dal mondo BtB e BtC, ma anche da influencers e storytellers che
hanno necessità di mantenere la proprietà dei contenuti prodotti e divulgati, attraverso la
piattaforma fornita da Natlive come strumento di comunicazione.