“Bianca di Puglia”, torna a Bari l’evento dedicato ai vini bianchi pugliesi

L'ospite d'eccezione sarà Michele Placido. L'evento si svolgerà domenica sul fortino sant'Antonio

399

Anche quest’anno ritorna l’appuntamento con “Bianca di Puglia”, la manifestazione organizzata dalla delegazione Ais di Bari (Associazione Italiana Sommelier) dedicata all’eccellenza dei vini bianchi pugliesi. Per questa sesta edizione ci sarà un ospite d’eccezione, Michele Placido. L’attore, regista e sceneggiatore italiano è da sempre appassionato di vino di cui è diventato anche produttore in area Daunia con la Cantina Placido Volpone.

L’evento si svolgerà domenica 5 maggio e vedrà due momenti distinti. Si comincia alle ore 18,00 nella suggestiva location dell’Auditorium La Vallisa per poi proseguire sulla terrazza del Fortino Sant’Antonio dove si potranno degustare ben 200 etichette di vini bianchi provenienti da ogni parte della Regione Puglia.

In quella che è a tutti gli effetti una delle manifestazioni enogastronomiche più prestigiose nel panorama nazionale, oltre a degustare i vini bianchi si potranno assaggiare anche diversi prodotti alimentari.

Vini di Puglia, eccellenza italiana

Una delle eccellenze italiane è senza dubbio la viticoltura pugliese. Infatti, bisogna considerare che negli ultimi anni la Puglia ha cambiato il suo approccio alla produzione del vino: se prima le aziende erano maggiormente interessate a produrre vini in quantità e a venderli sfusi, adesso il prodotto finale viene imbottigliato e soprattutto segue una serie di disciplinari. Per questo motivo c’è maggiore controllo sulla filiera di produzione, tutto a vantaggio della qualità. Infatti, le statistiche attestano ormai un consumo sempre più crescente dei bianchi. Così, a “Bianca di Puglia”, come ogni anno, si potranno assaggiare vini bianchi di alta qualità abbinati ad alcuni prodotti dell’enogastronomia pugliese, come pizze, pane, olio e burrate.

“Bianca di Puglia”, il programma dell’evento

L’evento “Bianca di Puglia” ha l’obiettivo di valorizzare i vini bianchi pugliesi in un territorio a prevalenza di rossi e di rosati. Fortemente voluta dal delegato Ais Bari, Cav. Raffaele Massa, con il contributo di AIS Puglia, si avvale del patrocinio dell’assessorato alle politiche agricole della Regione Puglia e dell’assessorato alla cultura del Comune di Bari.

L’evento, che come anticipato si svilupperà in due parti, inizierà alle ore 18,00 con un convegno di approfondimento nell’Auditorium La Vallisa intitolato “Viticultura 4.0 – la magia di un calice avanzato”. All’incontro, moderato dalla sommelier Teresa Garofalo, parteciperanno tra gli altri anche il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano; l’assessore regionale alle Risorse agroalimentari, Leonardo Di Gioia; l’assessore regionale all’Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali, Loredana Capone; il sindaco di Bari, Antonio Decaro; l’assessore comunale alla Cultura, Silvio Maselli e il Generale di Brigata Aerea della 3* Regione Aerea dell’Aeronautica Militare di Bari, Paolo Tarantino.

Al termine del convegno tematico ci si sposterà sul fortino Sant’Antonio. A due passi dal mare si potranno degustare 200 etichette di vini bianchi provenienti da 90 cantine del territorio. Per favorire un vero e proprio viaggio tra i vini pugliesi, ci saranno diversi banchi suddivisi per aree geografiche. Si passerà dai vini salentini a quelli della Daunia, attraversando la Valle d’Itria, la zona di Castel del Monte e la Murgia. Sarà, quindi, un percorso sensoriale e gustativo per celebrare la viticoltura pugliese.