Giovani, umili e ambiziosi

426

Giovani, umili e ambiziosi. Questi siamo noi, i ragazzi de IlFormat, una famiglia che mi ha accolto tempo fa tra i suoi collaboratori e che oggi mi ha dato l’onore e l’onere di guidarla come direttore responsabile.

Nel ringraziare la Giuma Editori, ovvero Giuseppe Gallinella e Mauro Accornero, vorrei spendere delle parole di ammirazione nei loro confronti. Con tanto sacrificio hanno dato vita a questa testata giornalistica, retribuendo i suoi collaboratori. Ad oggi, considerata la crisi dell’editoria e i tirocinanti sfruttati, in cambio del sognato “patentino” da pubblicista, tutto ciò sembra straordinario. Invece è la normalità. Una normalità che giorno dopo giorno cresce, si arricchisce di nuove collaborazioni, nuove idee, nuove conoscenze. Il Format ha un solo grande obiettivo: crescere ed affermarsi nel panorama dell’informazione. Siamo ambiziosi, si, forse troppo, ma vogliamo crederci.
Siamo una redazione giovane, dinamica e preparata. Ognuno ha competenze specifiche in determinati settori. Navigando sul nostro sito, sono tanti gli approfondimenti curati dai nostri redattori.
So benissimo che non sarà facile guidare una redazione. Il mio motore sarà il motto di questo giornale: “liberi di scrivere”. Ognuno sarà libero di scrivere e libero sarà il nostro giornale. Non abbiamo linee politiche, non abbiamo padroni.
L’unica linea di questo giornale è quella delle nostre idee, nella loro diversità e, perché no, anche contrapposizione, affinché IlFormat possa divenire la voce di tutti.
Per quanto riguarda me, nata con la nera e cresciuta con la giudiziaria, continuerò a scrivere i miei articoli come un semplice giornalista collaboratore, senza limitarmi esclusivamente all’editoriale, perché di questa squadra, oltre a guidarla, voglio farne parte. Voglio fare parte di questo gruppo di persone dislocate in ogni parte d’Italia, da nord a sud, unite dalla stessa passione. Questi sono i ragazzi de IlFormat. Questi siamo noi.
Giovani, umili e ambiziosi.