fbpx
adv-550
<< ATTUALITÀ

Stato e neofascisti assieme nella manifestazione xenofoba a Varsavia

| 16 Novembre 2018 | ATTUALITÀ, POLITICA
Binario Auschwitz, Manifestazione Neofascista Varsavia

Uno spettro si aggira per l’Europa: lo spettro del fascismo.

Varsavia, domenica 11 novembre, si è tinta di nero. Una manifestazione organizzata dai gruppi estremisti di destra si è tenuta, infatti, in Polonia, nell’omonima città. Un corteo di 200.000 e più persone che hanno manifestato per celebrare i 100 anni di indipendenza del paese (1918 – 2018). Ma nel corteo erano presenti sia rappresentanti istituzionali sia esponenti ed attivisti dell’estrema destra polacca, europea ed italiana.

Cosa ci facevano assieme dei rappresentanti delle istituzioni, dello stato, della nazione con dei gruppi politicamente ed estremamente schierati?

Una prima proibizione a manifestare è giunta da parte del sindaco(a) Hanna Gronkiewicz-Waltz, che voleva evitare la manifestazione per motivi di sicurezza. Dopo un ricorso presentato dai gruppi di estrema destra contro la proibizione del sindaco, il Tribunale ha accolto il ricorso degli estremisti: vietare la manifestazione sarebbe stata una sorta di censura preventiva.

adv-461

Poiché lo stesso giorno, alla medesima ora, si sarebbe tenuta anche la manifestazione governativa (quella dell’indipendenza), si è optato per unire le due manifestazioni (ndr quella degli estremisti e quella istituzionale), separata però da un cordone di polizia.

La marcia su Varsavia non è una novità, visto che si tiene perentoriamente tutti gli anni. A questa manifestazione hanno partecipato anche gruppi neofascisti italiani, come Forza Nuova. Probabilmente la cosa che desta più scandalo è che, proprio in Polonia, una tra le prime nazioni a venir sopraffatte dal nazionalsocialismo di Adolf Hitler (seconda guerra mondiale), si celebri a gran voce una tale manifestazione.

In più, si tenga presente che la Polonia è stata la sede di uno dei campi di concentramento (leggi qui) più famosi, dove centinaia di soggetti “diversi” venivano imprigionati in condizioni disumane, ai limiti del vivibile, schiavizzati, trattati come maiali ed, infine, uccisi. Uno spettro si aggira per l’Europa: lo spettro del fascismo.

TAG: manifestazione 11 novembre 2018, neofascisti, stato, Varsavia
adv-155
Articoli Correlati