Promette contratti da manager in aziende fantasma

1678

I millantatori più pericolosi sono quelli che si insinuano nelle maglie della società civile fino a raggiungere posizioni di potere, i danni che possono fare sono incalcolabili. Questi impostori, nonostante non abbiano i titoli per rivestire certi incarichi sono convinti di avere le competenze per meritarseli in quanto sovrastimano le proprie abilità, sottostimano quelle di un vero professionista ma soprattutto, non avendo studiato a fondo, ignorano la complessità dell’argomento sul quale si esprimono, per questi motivi vivono la truffa che stanno perpetrando in modo egosintonico.

È sulla base di questi presupposti che si cataloga lo stupido impostore dove, tra l’altro, innesca una serie di cause che caratterizzano stati irreversibili a discapito delle povere vittime che cadono in questa rete dalle fantomatiche illusioni. Una vera è propria odissea che ti piega la vita lasciandoti solo nell’angoscia più atroce. Un vero calvario, quello che è ha colpito una serie di persone che hanno avuto la sfortuna di incontrare l’incorregibile “signorotto” dalla faccia da pesce lesso e dalla cadenza lessicale marcatamente veneziana. Luca Fanton, questo è il nome del genio che si aggira tra i social adescando, coinvolgendo e manipolando, con le sue chiacchiere inqualificabili, persone che hanno bisogno di lavorare e che magari vivono una situazione sociale precaria.

Ma chi è Luca Fanton? Sicuramente non è un imprenditore milionario, tantomeno possiede industrie o aziende da patrimoni illimitati, ma certamente è un individuo ambiguo, strano, dai comportamenti fuori dall’ordinario, dalla doppia personalità, un folle che crede di giocare con la dignità umana infischiandosi della sensibilità altrui. Un soggetto che si cimenta in demagogiche compravendite di società e che offre incarichi di alto livello con enormi guadagni. Luca Fanton è sempre alla ricerca di persone da poter manipolare e ingannare; a quale scopo resta un mistero… Peccato però che la sua carriera di impostore è stata subito smascherata.

Si perché alcune persone hanno incominciato a sospettare, e visto che di questi tempi fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio, hanno capito con la delusione nel cuore, che difronte hanno un esemplare unico nel suo genere: un vero genio della stupidità. Stupidità che potrebbe costargli molto cara, in quanto ha millantato di redigere contratti di lavoro che non sono mai arrivati e mai arriveranno. Utopia di una mente al quanto contorta che ha distrutto la vita di persone che hanno abbandonato il proprio posto di lavoro per seguire un mondo dorato che non esiste. Ma il bisbetico psicopragmatico imprenditore, molto probabilmente forte delle disperate condizioni sociali, continua imperterrito a sconvolgere la povera gente che ha bisogno di un lavoro vero e, sopratutto, onesto. Luca Fanton va fermato. I suoi messaggi, le intercettazioni telefoniche e le testimonianze delle povere “vittime”, possono dare una grande mano alle Procure affinché questo impostore non crei più danni.