fbpx
adv-935
<< ESTERI

Guerra Ucraina: quasi la metà della popolazione è senza elettricità

| 29 Novembre 2022 | ESTERI

La centrale nucleare ucraina di Zaporizhzhia resta sotto il controllo russo. Lo ha riferito l’amministrazione russa della città occupata di Energodar, che ospita l’impianto, come riporta il “The Guardian”. L’annuncio segue le dichiarazioni di ieri del presidente della compagnia nucleare ucraina Energoatom, Petro Kotin, alla tv nazionale secondo cui ci sono segnali che le forze di Mosca potrebbero prepararsi a lasciare l’impianto occupato.

“Sappiamo che i terroristi stanno preparando nuovi attacchi e che, finché avranno i missili, non si fermeranno. La prossima settimana può essere dura come quella passata. Le nostre Forze di Difesa si stanno preparando. Tutto lo Stato si sta preparando. Elaboriamo tutti gli scenari, anche con i partner”.

E’ l’avvertimento del presidente ucraino Volodymir Zelensky. Intanto nella regione di Kiev il 40% della popolazione è ancora senza elettricità. Esodo di civili dalla città di Kherson, bombardata notte e giorno dall’esercito di Mosca. Il Vaticano si offre per una mediazione tra Russia e Ucraina, Peskov: Il Cremlino è favorevole”. Putin oggi riceve il leader kazako Tokaiev.

adv-11

Un totale di 316 impianti di erogazione di calore colpiti dagli attacchi russi sono già stati ripristinati in Ucraina, pari al 53,3% del numero totale di strutture danneggiate. Lo ha annunciato Naftogaz, la compagnia nazionale di petrolio e gas dell’Ucraina, citata da Ukrinform.

“Nonostante i continui bombardamenti, l’Ucraina ha iniziato la stagione del riscaldamento: è stato avviato il 99,7% delle caldaie”, afferma il rapporto. Gli sforzi – si precisa – sono ora concentrati sulla messa in funzione degli impianti di produzione di calore all’interno delle aree liberate della regione di Kharkiv e della regione di Kherson, dove la situazione rimane difficile.

TAG: elettricità, guerra ucraina, Kherson, popolazione
adv-50
Articoli Correlati