fbpx
adv-375
<< ATTUALITÀ

Putin: “Tutti i grandi sono stati bambini una volta”

| 22 Marzo 2022 | ATTUALITÀ, CULTURA

Osservando il volto sinistro e inquietante di Vladimir Putin e le sue azioni incendiari, ci si chiede come mai un uomo di potere debba risolvere le sue controversie nel sangue. Forse la sua infanzia povera e violenta si è rivelata determinante. E per quanto sia difficile immaginare nei volti seri e minacciosi qualcosa di puerile, sembra secondo Exupèry, che tutti i grandi sono stati bambini, almeno una volta. Quindi lui compreso, in un tempo remoto.

Putin, Presidente della Federazione Russa al potere dal 1999, nasce a Leningrado oggi San Pietroburgo, il 7 ottobre 1952 in una famiglia povera, negli anni dell’Unione Sovietica. Vive in una kommunalka, abitazioni condivise da più famiglie, con la cucina e il bagno in comune. Il padre è un sommergibilista nella marina militare e la madre un’operaia.  Ha anche due fratelli morti prematuramente negli anni trenta. Putin vive un’infanzia in strada da ribelle e comunista modello. Appassionato di sport, soprattutto lo judo. Si laurea alla Facoltà di legge nel 1975, ed entra nei servizi segreti KGB. Intrapresa la carriera militare diventa colonnello e inizia la sua ascesa politica come primo ministro nel 1999. Un anno dopo assume la carica di Presidente fino a quattro mandati non consecutivi.

adv-156

Lo zar di ghiaccio, spietato e amorale, usa la linea dura, concentra più potere possibile nelle sue mani. Fino adì essere accusato di autoritarismo, violazione dei diritti umani e libertà di espressione. Tutto intorno a lui diventa mistero e si diffonde il culto della personalità.

Per quanto riguarda la vita privata, anche quella blindatissima, si sposa giovane con Ljudmila Škrebneva, da cui ha due figlie e si separa nel 2013. Putin è il secondo nella storia russa come capo del governo a separarsi dopo Pietro il Grande nel 1698.
Ha una nuova compagna, un’ex atleta Alina Kabaeva, che sembra sia nascosta con i due figli nel lusso, forse in Svizzera.

Putin ha accumulato negli anni una grande fortuna. Sembra che il suo patrimonio di circa 200 miliardi di dollari, sia il risultato di minacce e accordi con gli oligarchi russi. Altra tesi è che possegga un terreno, con una casa non troppo grande.
Tra le tante curiosità che circolano sulla controversa volpe, secondo alcune ricerche pubblicate dal quotidiano russo Moskovskij Komsomolets nel 2005, sembra che abbia discendenze italiane. Infatti, lo studio o la leggenda riporta che provenga dalla provincia di Vicenza, a Costabissara, dove è possibile rintracciare una cinquantina di persone con lo stesso cognome. Nel luogo si racconta che alcuni suoi familiari si trasferiscano intorno all’Ottocento in Russia per costruire la ferrovia Transiberiana. Altri che fossero degli ambulanti in viaggio in Europa, poi stabilizzati in Russia. Un certo Franco Putin di Vicenza, sostiene di essere un suo parente e di avere con lui una somiglianza impressionante.
E forse questa provenienza spiegherebbe il suo legame, almeno per un periodo, con l’Italia. Adesso un po’ meno e si parla più di probabili bombe in arrivo, che di soggiorni in Sardegna.

Si racconta anche che sin da ragazzo Putin appaia viziato, avido tanto da indossare lui l’orologio al polso e non il padre. Nel monolocale dove abita, lotta spesso con i topi, mettendone anche uno nell’angolo, che gli si avventa contro sfiorandogli il viso. Ma gli insegnamenti di vita li apprende soprattutto nelle lotte in strada. Per quanto riguarda le sue passioni diventa cintura nera di taekwondo. Ama i cani ne ha cinque, la musica gli ABBA e la Formula Uno. Tifa per il calcio Zenit San Pietroburgo.

Considerando i tempi si potrebbe provare a distrarlo con un concerto degli Abba sul campo Ucraino. Magari anche a farlo sorridere, ma neanche un comico come Zelens’kyj a quanto pare ci riesce. A giocare non solo in difesa e non solo in attacco.

In fondo in fondo anche lui è stato un bambino, ma nel degrado della sua infanzia e nelle strade violente non se ne mai accorto. Eppure ci sono le prove con le sue foto sbiadite e la bocca fedelmente serrata.

TAG: BIOGRAFIA, FEDERAZIONE RUSSA, Italia, occupazione, origini, personalità, politica, russia, Storia, Ucraina, unione sovietica, Vicenza, VLADMIR PUTIN, Zar
adv-954
Articoli Correlati