fbpx
adv-318
<< ESTERI

Il giornalista messicano, Margarito Martinez, assassinato davanti casa

Martinez è il secondo giornalista assassinato in otto giorni
| 19 Gennaio 2022 | ESTERI

Il giornalista Margarito Martinez, 49 anni, è stato trovato lunedì vicino alla sua casa con una ferita mortale da arma da fuoco alla testa, è quanto si legge in una nota della segreteria di sicurezza nello stato nord-occidentale della Baja California.

Il gruppo per i diritti dei media Yo So Soy Periodista (Io sono un giornalista) ha affermato che Martinez, che si occupava di criminalità, aveva precedentemente ricevuto minacce da persone legate alla criminalità organizzata.

“La libertà di espressione, in tutte le sue forme, è un diritto fondamentale dei cittadini”, ha affermato in una nota l’ufficio del procuratore generale della Baja California.

adv-221

Il San Diego Union-Tribune ha riferito che Martinez, oltre a lavorare per testate locali, ha lavorato come reporter per testate internazionali tra cui la BBC e il Los Angeles Times.

Sua figlia di 16 anni ha sentito lo sparo e ha scoperto il corpo di suo padre a terra, secondo le prime ricostruzioni.

Più di 100 giornalisti sono stati assassinati in Messico dal 2000, con potenti cartelli della droga che operano nel paese che spesso uccidono per scoraggiare i giornalisti dall’indagare o, in generale, riferire sui loro affari e sui loro collegamenti con i funzionari di Stato.

Reporter senza frontiere (RSF) classifica regolarmente il Messico insieme a paesi dilaniati dalla guerra come l’Afghanistan e lo Yemen come i luoghi più pericolosi del mondo per i media. Solo una frazione dei crimini ha portato a condanne.

I gruppi per i diritti umani hanno anche esortato le autorità a indagare a fondo sull’attacco del 10 gennaio al giornalista e attivista dei social media Jose Luis Gamboa nella città di Xalapa, nello stato orientale di Veracruz.

Gamboa è stato trovato disteso in strada con una coltellata e poi è morto in ospedale. Il suo corpo non è stato identificato per giorni.

Non c’erano state minacce contro Gamboa, secondo la Commissione statale per l’attenzione e la protezione dei giornalisti, e le autorità affermano che non è chiaro se fosse stato preso di mira a causa del suo lavoro.

Tuttavia, RSF ha esortato i pubblici ministeri a indagare a fondo sull’omicidio.

“Gamboa aveva denunciato e fortemente criticato le autorità locali per il loro rapporto con la criminalità organizzata”, ha twittato il gruppo.

TAG: assassinio, giornalisti, Margarito Martinez, Messico
adv-133
Articoli Correlati