fbpx
adv-886
<< ESTERI

Escalation di violenza in Colombia: 9 persone sono morte

| 28 Giugno 2021 | ESTERI

Almeno nove persone, tra cui quattro agenti di polizia, sono morte in tre diversi attacchi in tutta la Colombia, che ha visto una recente ondata di violenza e instabilità in diverse parti del paese.

Tre agenti di polizia fuori servizio sono morti in un attacco di uomini armati nella città nord-orientale di Pailitias, ha detto domenica una dichiarazione della polizia. Ferita anche la moglie incinta degli agenti.

Nel sud del paese, cinque uomini sono stati trovati assassinati a San Vicente del Caguan, ha detto il sindaco Julian Perdomo.

adv-55

Un quarto agente di polizia è morto anche in “un’incursione di un gruppo armato” in un quartiere della città di Cali nel sud-ovest, ha detto il sindaco Jorge Ivan Ospina.

Non è stato immediatamente chiaro chi fosse responsabile di nessuno dei tre attacchi, anche se le autorità spesso incolpano i gruppi armati, compresi i dissidenti che hanno respinto un accordo di pace del 2016 tra il governo e i ribelli delle Forze armate rivoluzionarie della Colombia (FARC) per tale violenza.

L’ondata di attacchi arriva dopo che un elicottero che trasportava il presidente Ivan Duque e altri funzionari del governo è stato colpito venerdì vicino al confine colombiano con il Venezuela.

Nessuno a bordo è rimasto ferito, ma le foto rilasciate dall’ufficio di Duque hanno mostrato che la coda e la lama principale erano state colpite. Il governo ha offerto una ricompensa di quasi 800.000 dollari per qualsiasi informazione su chi fosse il responsabile.

All’inizio di questo mese, l’esplosione di un’autobomba in una base militare nella città nord-orientale di Cucuta – la stessa città verso cui stava volando l’elicottero di Duque quando è stato colpito – ha ferito 36 persone.

Il gruppo di osservatori colombiani Indepaz afferma che ci sono stati 45 massacri – l’uccisione di tre o più persone in un singolo evento – finora quest’anno.

Il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) ha affermato in un rapporto di marzo che la Colombia ha visto una ripresa della violenza anche l’anno scorso, poiché erano in corso almeno cinque conflitti con gruppi armati. L’ICRC ha detto che 389 persone, per lo più civili, sono state uccise da ordigni esplosivi lo scorso anno, il numero più alto dal 2016.

Più di 27.000 persone sono state sfollate in tutta la Colombia nel primo trimestre del 2021, ha affermato il difensore civico per i diritti umani del paese ad aprile, un balzo del 177% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Il difensore civico ha affermato che le persone sono state allontanate dalle loro case tra minacce, omicidi, reclutamento forzato da parte di bande armate e scontri tra gruppi armati.

La Colombia ha anche assistito a regolari proteste antigovernative da aprile, quando una proposta di riforma fiscale che secondo i critici avrebbe danneggiato in modo sproporzionato le classi medie e lavoratrici ha spinto migliaia di persone nelle strade.

Da allora i manifestanti hanno chiesto un’azione del governo per affrontare la povertà, le disuguaglianze nell’assistenza sanitaria e nell’istruzione e l’aumento della violenza in tutto il paese. I gruppi per i diritti hanno sollevato preoccupazioni sulla violenza della polizia legata a tali proteste.

TAG: Colombia, FARC, Polizia, presidente Ivan Duque, violenza
adv-777
Articoli Correlati