Nancy Pelosi presenta il conto: “Servono 3 Trilioni di dollari”

143
Nancy Pelosi vs Donald Trump

L’altoparlante della Camera Nancy Pelosi ha presentato martedì un pacchetto di aiuti per oltre 3 trilioni di dollari, uno sforzo radicale con 1 trilione di dollari per stati e città, una “retribuzione del rischio” per i lavoratori essenziali e un nuovo giro di pagamenti in contanti agli individui.

L’Assemblea dovrebbe votare il pacchetto venerdì. Ma il leader della maggioranza al Senato Mitch McConnell ha affermato che non c’è “urgenza”. Il Senato attenderà fino a dopo il Memorial Day per prendere in considerazione le opzioni.

“Dobbiamo pensare in grande, per la gente, ora”, ha detto Pelosi dall’ufficio del parlatore al Campidoglio. “Non recitare è il corso più costoso”, ha detto.

Le linee tracciate, l’ultima risposta pandemica dal Congresso metterà alla prova la Camera e il Senato – e il presidente Donald Trump – mentre Washington attraversa la straordinaria crisi con la posta in gioco della salute e della sicurezza economica della nazione.

Il Democrats ‘Heroes Act è costruito intorno a quasi 1 trilione di dollari per gli stati, le città e i governi tribali per evitare licenziamenti, incentrato principalmente su 375 miliardi di dollari per i piccoli comuni suburbani e rurali in gran parte esclusi dalle bollette precedenti.

Il disegno di legge offrirà un nuovo giro di 1.200 mln di dollari di aiuti diretti in contanti alle persone, aumentato fino a 6.000 mln di dollari per famiglia e lancia un fondo di assistenza abitativa di 175 miliardi per aiutare a pagare affitti e mutui. Ci sono 75 miliardi in più per i test dei virus.

Continuerebbe, fino a gennaio, l’incremento di 600 dollari alla settimana per le indennità di disoccupazione. Aggiunge un aumento del 15% per i buoni pasto, nuovi sussidi per i lavoratori licenziati per pagare i premi dell’assicurazione sanitaria ai sensi della legge COBRA e uno speciale periodo di iscrizione “Obamacare”. Per le aziende, fornisce un credito d’imposta sul mantenimento dei dipendenti.

Ci sono 200 miliardi di dollari in “retribuzione di rischio” per i lavoratori essenziali in prima linea nella crisi.

Pelosi attinse alla storia degli Stati Uniti – e alla poesia – per suggerire “nessun uomo è un’isola” mentre invita gli americani a rispondere alla crisi con una strategia di scienza, test sui virus.

“C’è chi ha detto: ‘Facciamo solo una pausa”, ha detto. “La fame non fa una pausa. L’affitto non fa una pausa. Le bollette non fanno una pausa.”

Ma il pacchetto di 1.800 pagine si sta dirigendo direttamente verso un blocco del Senato.

I repubblicani sono diffidenti nei confronti di un altro round di aiuti e McConnell ha dichiarato la proposta democratica una presa di “priorità da compagnia”. Martedì ha detto che non è qualcosa che “si occupa della realtà”.

Anche i repubblicani di casa hanno preso un passaggio. “Non riesco a credere che sarebbe reale”, ha detto in un’intervista il rappresentante Andy Biggs, R-Ariz., Leader dell’House Freedom Caucus di estrema destra.

Questo sarebbe il quinto pacchetto di coronavirus. È un’offerta nettamente partigiana senza alcun contributo reale da parte dei repubblicani, che preferiscono valutare l’impatto delle spese precedenti prima di approvarne di più.

Ma il pericolo politico di non fare nulla durante un anno elettorale potrebbe rivelarsi una sfida per il Congresso e la Casa Bianca. Mentre gli Stati subiscono riacutizzazioni di epidemie virali e più di 30 milioni di americani rimangono disoccupati nella chiusura, le prospettive economiche e sanitarie a breve termine rimangono scoraggianti.

Il leader democratico del Senato, Chuck Schumer di New York, ha avvertito che Trump e Repubblicani rischiano la stessa strada di Herbert Hoover, l’ex presidente ha criticato duramente per non aver agito per arginare la Grande Depressione.

“Cosa ci vorrà perché Mitch McConnell si svegli e veda che gli americani hanno bisogno di aiuto, e ne hanno bisogno adesso?” Disse Schumer.

L’ultimo pacchetto estende alcune disposizioni dai precedenti pacchetti di aiuti e ne aggiunge di nuovi.

Ci sono 25 miliardi per il servizio postale degli Stati Uniti. Vi è aiuto per il censimento del 2020, compresa la richiesta dell’ufficio di presidenza di ritardare le scadenze per invertire la ripartizione e ridistribuire i dati. Per le elezioni di novembre, il disegno di legge prevede 3,6 miliardi di dollari per aiutare i funzionari locali a prepararsi alle sfide del voto durante la pandemia.

Il popolare programma di protezione dei salari, che è stato potenziato nelle bollette passate, vedrebbe altri 10 miliardi per garantire alle imprese non servite e alle organizzazioni senza scopo di lucro l’accesso alle sovvenzioni attraverso un programma di prestiti per catastrofi.

Per gli ospedali e altri fornitori di assistenza sanitaria, c’è un’altra infusione di $ 100 miliardi per aiutare a coprire i costi e un aiuto aggiuntivo per gli ospedali che servono le comunità a basso reddito.

Ci sono altri 600 milioni in finanziamenti per affrontare il problema della rapida diffusione del virus nelle carceri statali e federali, insieme a 600 milioni in aiuto ai dipartimenti di polizia locali per stipendi e attrezzature.