PARLAMENTO EUROPEO: le multinazionali spingono al tribunale globale

665

La notizia, a quanto pare, viene tenuta molto riservata nonostante l’enorme importanza che potrebbe avere sugli Stati che rappresentano questo mondo sempre più avido. Infatti la settimana scorsa al Parlamento Europeo si è discusso sul Tribunale Globale per le Corporation che metterebbe nella posizione tutte le multinazionali liberamente di fare causa a qualunque governo mondiale, per far valere a tutto il mondo, quindi anche in Europa, i diritti dei grandi affaristi e per fare capire, a noi cittadini, chi comanda davvero.

Proprio così, le grandi multinazionali spingono per avere il totale controllo sulle singole nazioni tramite un tribunale globale sovra nazionale. Un tribunale che potrebbe diventare un sopruso permanente senza che vi sia una legge chiara da applicare, e chi pensa che tutto questo potrebbe arrivare in un lontano futuro si sbaglia completamente. Infatti dal 2000 ad oggi le cause intentate dalle multinazionali agli Stati sono aumentate esponenzialmente, a dichiararlo è l’agenzia UNCTAD (United Nations Conference on Trade and Development).

STRASBURGO – FRANCIA – PALAZZO DEL PARLAMENTO EUROPEO 

Resta un dato fondamentale: sono i parlamenti che devono definire questi diritti e non dei super tribunali. Qualcuno potrebbe pensare che sarebbe meglio un tribunale globale rispetto a tanti piccoli tribunali bilaterali. Invece no! Perché le sentenze di una corte bilaterale sono solo per quel caso specifico, mentre per una corte permanente diventerebbe un organismo capace di definire gli standard e di creare precedenti a livello globale; tra l’altro a sostegno di questa tesi trova favorevole anche il parere dei giudici tedeschi. Per non parlare dell’enorme discriminazione per cui solo gli investitori stranieri avranno diritto ad una giustizia speciale e più veloce, diversamente per le imprese nazionali che dovrebbero comunque accontentarsi della giustizia che lo stesso Parlamento Europeo considera lenta.

Sostanzialmente dovrebbero essere i governi a gestire tutta la società, ma in realtà sono le Lobby a voler comandare i governi. Ebbene forse ci vorrebbe un tribunale internazionale contro i crimini commessi da molte multinazionali contro i cittadini del mondo: guerre, inquinamenti, contaminazioni… Ma per questo parlamento sarebbe troppo ammettere la giustizia vera.