Furore2 – Nulla di fatto, l’ìmpeto non basta.

663

La fiction prodotta dalla Ares Film in onda su Canale5, “Furore2“, di puntata in puntata ha perso ascolti. E’ vero, la sera del 4 Marzo, Mediaset avrebbe fatto meglio a rimandare la Fiction, è anche vero però che questa realizzazione televisiva non offre grande qualità, tra i suoi punti deboli ci sono attori con poca esperienza e vicende che sanno di minestra riscaldata,

questo, ha allontanato diversi spettatori. L’esordio come attore dell’ex tronista Francesco Monte non ha certamente entusiasmato, ma a penalizzare Furore2 sono state sopratutto forme dialettali spesso incomprensibili e inappropriate in alcuni casi, sommati a un ritmo in stile telenovelas spagnola anni ’80. Massimiliano Morra sgomita e riesce ad emergere in un cast che, a eccezione di Elena Russo e qualche altro attore (ex naufrago), risulta essere un cast molto modesto, forse troppo, lo dimostrano i tanti siti web che usano un termine decisamente poco incoraggiante: FLOP; partito in prima serata e di domenica, dove altre reti non offrono quasi nulla di televisivamente “appetibile”, la fiction di Canale5 ha fatto appena il 10% di share con circa 2,4 milioni di spettatori, sorpassata senza difficoltà da Fabio Fazio che ha raggiunto quasi il 18%, media di ascolti del programma “Che tempo che fa“.

Una sceneggiatura che si perde in dettagli di poco conto, suggerendo in più occasioni una serie di espressione dialettali che, gli stessi attori, faticano a replicare. Ruoli non ben definiti si avvicendano spesso senza lasciar comprendere allo spettatore alcune delle dinamiche. In attesa di “Solo2“, le emittenti antagoniste non stanno di certo a guardare, arricchendo il loro palinsesto televisivo con Fiction anche di un certo standard qualitativo che, al momento, è sembrato mancare a “Furore2” che abbonda in bellezze, ma non in sostanza.