fbpx
adv-452
<< ESTERI

Biden in Arabia Saudita per ristabilire i rapporti

| 16 Luglio 2022 | ESTERI

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha incontrato alti funzionari tra cui il principe ereditario Mohammed bin Salman in Arabia Saudita, nonostante la precedente promessa di trattare il regno come un “paria” per l’uccisione nel 2018 del giornalista saudita Jamal Khashoggi.

Biden è stato accolto con un pugno dal principe ereditario, noto anche come MBS, quando è arrivato al palazzo reale di Jeddah venerdì.

C’erano poche prove di calore tra i leader. Finora, il presidente degli Stati Uniti si era rifiutato di parlare con il principe Mohammed, il presunto erede al trono attualmente detenuto da suo padre, re Salman. Biden è stato un accanito critico del regno ricco di petrolio per le sue violazioni dei diritti umani, in particolare per l’omicidio di Khashoggi.

adv-35

Il viaggio è progettato per ripristinare le relazioni degli Stati Uniti con Riyadh e durante il quale l’approvvigionamento energetico, i diritti umani e la cooperazione per la sicurezza sono all’ordine del giorno.

I sauditi hanno riservato a Biden un caloroso benvenuto all’aeroporto di Jeddah, senza nessuna delle cerimonie che hanno accompagnato la sua tappa di questa settimana in Israele.

Biden è stato accolto dal governatore della Mecca, il principe Khalid bin Faisal, e dall’ambasciatore dell’Arabia Saudita negli Stati Uniti, Reema bint Bandar Al Saud.

Prima dell’arrivo di Biden, il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Jake Sullivan ha detto ai giornalisti a bordo dell’Air Force One che Biden avrebbe esposto “chiaramente e in modo sostanziale” la sua visione dell’impegno di Washington in Medio Oriente durante i suoi incontri in Arabia Saudita.

“È intenzionato a garantire che non ci sia un vuoto in Medio Oriente da riempire per Cina e Russia, che la leadership americana e l’impegno americano saranno una caratteristica della politica statunitense in questa regione e che intendiamo svolgere un ruolo fondamentale in questo regione strategicamente vitale su base continuativa”, ha affermato Sullivan.

Successivamente, Biden ha tenuto colloqui con il re saudita Salman bin Abdulaziz al palazzo reale di Gedda e poi il presidente e il suo team hanno avuto una sessione di lavoro con il principe Mohammed e i ministri sauditi a palazzo.

Gli interessi energetici e di sicurezza hanno spinto il presidente ei suoi collaboratori a decidere di non isolare il regno, il principale esportatore mondiale di petrolio e potenza regionale che ha rafforzato i legami con Russia e Cina.

Prima della visita, un funzionario statunitense ha detto all’agenzia di stampa Reuters che Washington non si aspettava che Riyadh aumentasse immediatamente la produzione di petrolio e stava guardando l’esito del prossimo incontro dell’OPEC+ del 3 agosto.

La visita sarà seguita da vicino per il linguaggio del corpo e la retorica. L’intelligence statunitense ha concluso che MBS ha approvato direttamente l’omicidio di Khashoggi nel 2018, ma il principe ereditario nega di avere un ruolo nell’omicidio.

Biden ha detto giovedì che la sua posizione sull’omicidio di Khashoggi era “assolutamente” chiara. Biden ha fatto il suo commento da “paria” meno di tre anni fa dopo l’uccisione del giornalista, durante la campagna presidenziale.

Biden ha detto che avrebbe sollevato i diritti umani in Arabia Saudita, ma non ha detto specificamente se avrebbe affrontato l’omicidio di Khashoggi con i suoi leader. Venerdì, Sullivan ha detto ai giornalisti che Biden non prevede le questioni che solleverebbe con altri leader per “impegnarsi efficacemente diplomaticamente”.

L’ambasciatore saudita negli Stati Uniti Reema bint Bandar Al Saud, scrivendo sulla rivista americana Politico, ha ribadito l'”odio” del regno per l’omicidio, descrivendolo come un’atrocità raccapricciante e ha affermato che non può definire i legami tra Stati Uniti e Arabia Saudita.

Ha detto che la relazione non dovrebbe essere vista anche nel paradigma “obsoleto e riduzionista” del petrolio per la sicurezza.

“Il mondo è cambiato e i pericoli esistenziali che dobbiamo affrontare tutti, inclusa la sicurezza alimentare ed energetica e il cambiamento climatico, non possono essere risolti senza un’efficace alleanza USA-Saudi”.

TAG: Arabia Saudita, Mohammed Bin Salman, Presidente Joe Biden, USA
adv-489
Articoli Correlati