fbpx
adv-44
<< SPORT

Nations League: La Spagna va in finale, Italia battuta per 2-1

| 7 Ottobre 2021 | SPORT

Sotto i riflettori di San Siro, si gioca la semifinale di Nations League, tra Italia e Spagna. Serata autunnale e azzurri orfani di Ciro Immobile infortunato e di Belotti, l’alternativa è Mose Kean che parte dalla panchina, in virtù della scelta tecnica di Mancini che al centro dell’attacco gli preferisce Bernardeschi.

Italia in campo con Donnarumma tra i pali, fischiastissimo nel suo ex stadio, Di Lorenzo a destra, Bastoni e Bonucci i centrali ed Emerson sulla corsia di sinistra. Non cambia il centro della manovra a centrocampo, con Jorginho playmaker, Barella e Verrati i mediano a sostegno. A completare il tridente d’attacco, Chiesa a destra e Insigne a, sinistra con Bernardeschi, inventato punta centrale.

La giovane Spagna di Louis Henrique, si presenta in campo con Simon tra i pali, Azpilicueta a, destra La Porte e Torres pacchetto centrale e Alonso a, sinistra. A centrocampo il veterano Bousquets, supportato dall’emergente Gavi e da Koke. In attacco tridente composto da Torres, Sarabia punta centrale e Oyarzabal.

adv-206

Partita accesa, fin dai primi minuti di gioco con Federico Chiesa che impegna Simon da fuori area e con una Spagna, pronta alle improvvise e pericolose ripartenze. Gavi e Bousquets, cercano di innescare le punte Torres e Sarabia, con Oyarzabal che si incunea nella, zona controllata da Di Lorenzo. Al quarto d’ora Spagna in vantaggio con Torres, servito da Oyarzabal, partita in salita per gli azzurri che cercano di rimediare con Chiesa e Bernardeschi che non riescono ad essere incisivi nell’area spagnola.

Gavi, continua le sue incursioni verso la metà campo italiana, con una Spagna abile nel possesso palla e nel pressing in avanti. Al 42′, la svolta con l’espulsione di Bonucci per un pericoloso fallo su Bousquets. Oyarzabal, si ripete servendo a, Torres la palla del raddoppio. Due a, zero per la Spagna e Italia che si spegne di colpo.

Nella ripresa da segnalare una cavalcata di Chiesa con tiro finale che coglie il palo alla destra del portiere spagnolo Simon. I cambi, arrivano puntuali per Mancini che fa uscire Bernardeschi, inserendo Kean, ma rimane sempre l’inferiorità numerica dei nostri, di fronte al possesso palla spagnolo. Pellegrini, Locatelli vanno in campo, così come Calabria va a dare un ulteriore apporto sulla fascia, risultato deludente e Spagna arcigna, attenta a non dare troppi spazi agli azzurri.

All’82’, Chiesa e Pellegrini si involano verso l’area spagnola, su una svista di Bousquets e company, lo stesso Pellegrini servito da Chiesa appoggia comodamente in rete per il due a uno. Partita che si infiamma con la Spagna che mantiene pressing e possesso palla, con l’Italia stanca e rammaricata, ancora in avanti nei minuti di recupero, senza costrutto.

Dopo 37 gare che registrano il record di imbattibilità, per l’Italia, la Spagna espugna San Siro conquistando la finale di Nations League, aspettando l’altra super sfida tra Francia e Belgio. Per gli azzurri, finale per il terzo e quarto posto Domenica sera a Torino.

TAG: Italia, nations league, semifinale, spagna
adv-550
Articoli Correlati