fbpx
adv-556
<< ESTERI

Joe Biden: “Stiamo accelerando il processo di evacuazione da Kabul”

| 23 Agosto 2021 | ESTERI

Il presidente Joe Biden ha detto domenica che l’evacuazione guidata dagli Stati Uniti di americani, afgani a rischio e altri dall’aeroporto di Kabul ha accelerato questo fine settimana, sebbene rimanga vulnerabile alle minacce poste dal gruppo estremista dello Stato islamico.

Una settimana dopo che i talebani hanno completato la conquista dell’Afghanistan catturando Kabul, Biden ha affermato che sono in corso discussioni tra i funzionari militari sulla potenziale estensione del ponte aereo oltre la scadenza del 31 agosto di Biden. “La nostra speranza è che non dovremo estendere, ma ci sono discussioni”, ha detto, suggerendo la possibilità che i talebani vengano consultati.

Dal 14 agosto, un giorno prima che i talebani entrassero a Kabul, il ponte aereo ha evacuato 28.000 persone, ha detto Biden. Non ha approfondito, ma quel numero sembrava includere non solo i voli militari statunitensi, ma anche i voli charter e militari non statunitensi.

Parlando alla Casa Bianca, Biden ha detto che 11.000 persone sono state trasportate in aereo da Kabul in un periodo di 36 ore questo fine settimana, ma non ha fornito dettagli. Il numero sembrava includere voli charter e aerei militari non statunitensi, nonché gli aerei da trasporto C-17 e C-130 dell’aeronautica statunitense che volavano quotidianamente dalla capitale. Decine di migliaia di persone devono ancora unirsi al ponte aereo, che è stato rallentato da problemi di sicurezza e ostacoli burocratici statunitensi.

Biden ha affermato, senza una spiegazione completa, che le forze statunitensi sono riuscite a migliorare l’accesso all’aeroporto per gli americani e altri che cercano di salire sui voli. Ha suggerito che il perimetro fosse stato esteso, allargando una “zona sicura”.

“Quello che non ho intenzione di fare è parlare dei cambiamenti tecnici che stiamo facendo per assicurarci di mantenere la massima sicurezza possibile”, ha detto. “Abbiamo costantemente, come posso dire, un maggiore accesso razionale all’aeroporto, dove più persone possono arrivarci, in modo più sicuro. È ancora un’operazione pericolosa, ma non voglio entrare nei dettagli di come la stiamo facendo”.

Successivamente Biden ha aggiunto: “Abbiamo discusso molto con i talebani. Hanno collaborato nell’estendere parte del perimetro”.

Ha detto che i gruppi di americani a Kabul vengono trasferiti in modo più efficiente e sicuro all’aeroporto, ma non ha fornito dettagli.

“Ogni americano che vuole tornare a casa, tornerà a casa”, ha affermato.

Domenica scorsa, funzionari dell’amministrazione hanno affermato che l’esercito americano sta valutando “modi creativi” per portare americani e altri nell’aeroporto di Kabul per l’evacuazione dall’Afghanistan in mezzo a “acute” minacce alla sicurezza, e domenica il Pentagono ha ordinato a sei compagnie aeree commerciali statunitensi di aiutare a spostare gli sfollati da siti temporanei al di fuori dell’Afghanistan.

Rispondendo a una critica citata da molti repubblicani, Biden ha affermato che nessun evacuato afghano viene trasportato direttamente negli Stati Uniti dall’Afghanistan senza uno screening preventivo. Ha detto che sono in fase di screening in paesi terzi.

Biden e i suoi migliori collaboratori hanno ripetutamente espresso la loro preoccupazione per il fatto che i gruppi estremisti in Afghanistan cercheranno di sfruttare il caos intorno all’aeroporto di Kabul.

“La minaccia è reale, acuta, persistente e qualcosa su cui ci concentriamo con ogni strumento del nostro arsenale”, ha affermato il consigliere per la sicurezza nazionale di Biden, Jake Sullivan.

Sullivan ha dichiarato a “State of the Union” della CNN che nelle ultime 24 ore sono state trasportate in aereo da Kabul 3.900 persone su voli militari statunitensi. Un funzionario della difesa degli Stati Uniti, parlando a condizione di anonimato per fornire dettagli non ancora resi pubblici, ha affermato che quelle persone sono state trasportate su un totale di 23 voli: 14 da trasporti C-17 e nove a bordo di aerei cargo C-130.

Ciò rappresenta un aumento da 1.600 volati a bordo di aerei militari statunitensi nelle 24 ore precedenti, ma rimane molto al di sotto dei 5.000-9.000 che l’esercito afferma di avere la capacità di trasportare aerei ogni giorno. Sullivan ha anche affermato che circa 3.900 persone sono state trasportate in aereo su voli militari non statunitensi nelle ultime 24 ore.

L’amministrazione Biden non ha fornito una stima precisa del numero di americani che cercano di lasciare l’Afghanistan. Alcuni hanno messo il totale tra 10.000 e 15.000. Sullivan di domenica lo ha messo a “diverse migliaia”.

Parlando a “This Week” della ABC, Austin ha detto che con l’avvicinarsi della scadenza del 31 agosto di Biden per la fine dell’operazione di evacuazione, consiglierà se concedergli più tempo. Decine di migliaia di americani e altri devono ancora essere espulsi dal paese.

L’intervista di Austin con la ABC è andata in onda domenica ma è stata registrata sabato. In un avviso domenicale, il Dipartimento di Stato ha esortato le persone che cercano di lasciare l’Afghanistan come parte di uno sforzo di evacuazione privato organizzato di non venire all’aeroporto di Kabul “fino a quando non si sono ricevute istruzioni specifiche” per farlo dall’organizzatore del volo dell’ambasciata americana. L’avviso diceva che altri, compresi cittadini americani, che hanno ricevuto istruzioni specifiche dall’ambasciata per raggiungere l’aeroporto dovrebbero farlo.

Austin ha detto che il ponte aereo continuerà il più a lungo possibile.

“Faremo del nostro meglio per far uscire tutti, tutti i cittadini americani che vogliono uscire”, ha detto Austin nell’intervista. “E abbiamo – continuiamo a cercare modi diversi per – in modi creativi – di raggiungere e contattare i cittadini americani e aiutarli a entrare nell’aerodromo”.

L’esercito britannico ha detto domenica che altre sette persone sono state uccise nella ressa incessante della folla fuori dall’aeroporto.

I repubblicani al Congresso hanno intensificato le loro critiche alla risposta di Biden. “Se i talebani stanno dicendo che gli americani possono viaggiare in sicurezza all’aeroporto, allora non c’è modo migliore per assicurarsi che arrivino sani e salvi all’aeroporto che usare i nostri militari per scortarli”, GOP Sen. Joni Ernst dell’Iowa, un esercito veterano, ha detto su ABC “This Week”.

Ryan Crocker, che ha servito come ambasciatore degli Stati Uniti in Afghanistan sotto i presidenti George W, Bush e Barack Obama, ha detto a “Face the Nation” della CBS che la gestione del ritiro da parte di Biden è stata “catastrofica” e ha scatenato una “crisi globale”.

Un problema centrale nell’operazione di evacuazione è l’elaborazione degli sfollati una volta che raggiungono altri paesi della regione e in Europa. Queste stazioni di passaggio temporanee, anche in Qatar, Bahrain e Germania, a volte stanno raggiungendo la capacità, sebbene vengano resi disponibili nuovi siti, anche in Spagna.

Nel tentativo di alleviare questo problema e di liberare aerei militari per le missioni da Kabul, domenica il Pentagono ha attivato la flotta aerea della riserva civile. Il Dipartimento della Difesa ha affermato che 18 velivoli di American Airlines, Atlas Air, Delta Air Lines, Omni Air, Hawaiian Airlines e United Airlines saranno diretti a trasportare gli sfollati dalle stazioni intermedie. Le compagnie aeree non voleranno in Afghanistan. Le sei compagnie aeree partecipanti hanno concordato di fornire assistenza per poco meno di due settimane, che coincide grosso modo con la durata attualmente prevista del ponte aereo, che si concluderà il 31 agosto.

Il sistema di riserva delle compagnie aeree civili è stato attivato l’ultima volta nel 2003 per la guerra in Iraq. Gli aerei di linea commerciali manterranno il loro status civile, ma l’Air Mobility Command dell’esercito controllerà i voli.

TAG: Afghanistan, Kabul, Presidente Joe Biden, talebani, USA
adv-804
Articoli Correlati