adv-10
<< CRONACA

Tribunale del lavoro: senza Green Pass aziende legittimate a sospendere senza stipendio

| 5 Agosto 2021 | CRONACA

Brutta tegola per le sigle sindacali che si trovano a fare i conti con i tribunali del lavoro legittimati a sospendere tutti i lavoratori che non hanno presentato il certificato Green Pass.

Dopo quelli di Udine e Belluno, anche il tribunale di Modena che, con ordinanza n° 2467 del 23 luglio 2021, ha riconosciuto la piena legittimità del provvedimento di sospensione dal lavoro senza retribuzione adottato da un datore di lavoro operante in una Rsa ove due addetti con mansioni sanitarie avevano rifiutato di vaccinarsi contro il Covid-19.

Sebbene la Suprema Corte di cassazione non si è ancora pronunciata, le prime decisioni dei tribunali del lavoro vanno per ora nella medesima direzione: il datore di lavoro è legittimato a sospendere senza retribuzione i dipendenti che non si sono vaccinati. Questo meccanismo molto probabilmente sarà considerato anche nella PA.

adv-422

Ufficialmente da venerdì6 agosto il green pass sarà obbligatorio per una serie di attività mentre sono ore decisive sul fronte scuola, trasporti a lunga percorrenza e luoghi di lavoro. Quella che si è aperta ieri è l’ennesima settimana cruciale per le scelte del Governo in vista dell’avvio dell’anno scolastico e delle riaperture di settembre. Intanto, il Premier Draghi ha incontrato i sindacati per affrontare il tema del Green Pass in fabbrica e nei luoghi di lavoro.

Il confronto arriva a poche ore dalle dichiarazioni del leader della Cgil, Maurizio Landini, che ha detto che non c’è nessun “no” pregiudiziale sull’utilizzo obbligatorio ma ha respinto l’ipotesi di sanzioni per chi decide di non vaccinarsi.

“Sul vaccino c’è un accordo sulla sicurezza sanitaria sottoscritto dalle parti sociali e inserito in un decreto e qualsiasi tentativo di modificarlo necessita di una legge”, ha sottolineato il segretario Uil Pierpaolo Bombardieri al termine dell’incontro con Draghi. “Nulla in contrario sul principio all’estensione del Green Pass ma non può diventare strumento da usare per licenziare e discriminare lavoratori e lavoratrici”, ribadisce Landini.

Sul tavolo del Governo, anche il dossier scuola. “La scuola è una priorità assoluta” per Draghi e nel governo, nelle ultime settimane, si auspica un avvio dell’anno in presenza. Un obiettivo che si confronta, ogni giorno, con i dati relativi al piano vaccinale. Così come annunciato dalla struttura commissariale, a partire dalla terza settimana di agosto, sarà disponibile un milione di dosi in più di Pfizer.

TAG: Green Pass, Maurizio Landini, sindacati, Tribunale del lavoro, vaccini
adv-804
Articoli Correlati