adv-995
<< ESTERI

I primi 100 giorni di Joe Biden alla Casa Bianca

| 26 Aprile 2021 | ESTERI

Un sondaggio della rete NBC indica che il 53% degli intervistati approva la gestione del presidente Joe Biden nei suoi primi 100 giorni. Il risultato è superiore a quello di Donald Trump nello stesso periodo di tempo.

I primi 100 giorni di Joe Biden sono compiuti ei media locali hanno già iniziato a fare il punto su quello che è stato il suo mandato. Il 53% degli americani crede che il presidente Joe Biden stia facendo bene il suo lavoro, soprattutto quando si tratta di combattere il COVID-19, ma il suo punto debole sono la sicurezza delle frontiere e l’immigrazione, secondo un sondaggio pubblicato questa settimana.

Infatti, il 59% degli intervistati per la rete NBC disapprova le azioni al confine con il Messico e la gestione dell’immigrazione da parte dell’Amministrazione Biden, entrata in carica il 20 gennaio e che servirà 100 giorni al potere il 29 gennaio. Di aprile .

Solo il 33% approva la gestione di Biden in quel terreno delicato in cui il precedente presidente, Donald Trump, ha lasciato il segno con una politica di mano pesante non solo con gli immigrati che sono entrati negli Stati Uniti senza documenti ma con i richiedenti asilo. Tuttavia, rispetto a Trump, Biden ha una maggiore approvazione nei suoi primi 100 giorni in carica, il 53% contro il 40%, e una minore disapprovazione -39% contro il 54% -.

Barack Obama, un democratico, e Biden, così come George W. Bush, un repubblicano, e Trump, li guidano entrambi, con il 61% e il 57% di approvazione, rispettivamente, nei loro primi 100 giorni.

Il sondaggista democratico Jeff Horwitt della Hart Research Associates ha affermato che i risultati del sondaggio non consentono di determinare se fanno “parte di una luna di miele di 100 giorni o qualcosa di più lungo per l’amministrazione Biden-Harris. Quello che sappiamo è che la presidenza di Joe Biden è al passo con i tempi “, ha aggiunto.

Horwitt ha condotto questo sondaggio con il sondaggista repubblicano Bill McInturff di Public Opinion Strategies. Il punteggio più alto per Biden è per la sua gestione della pandemia (69% di gradimento), seguito dall’economia (52%) e dagli sforzi per unire il paese (52%).

Meno del 50% dei consensi ricevuti nell’indagine sui rapporti tra razze (49%), tasse e spesa / 44%, Cina (35%) e sul problema delle armi (34%), oltre alla questione dei confini e dell’immigrazione (33 %). “Nei primi 100 giorni cambiamo presidenti, ma non cambiamo il paese”, ha detto il sondaggista McInturff per sostenere la tesi che il sondaggio non suggerisce cambiamenti profondi negli atteggiamenti circa la direzione della nazione e la sua politica.

Infatti, il 56% ha affermato che il Paese sta andando nella direzione sbagliata rispetto al 36% che sostiene che la rotta è corretta. La questione su cui c’è la massima unanimità è la divisione del Paese. L’82% crede di essere diviso contro solo il 16% che crede di essere unito.

Per un americano su quattro (25%) l’unione del paese è la questione più importante in questo momento, seconda solo al 30% degli intervistati che ha menzionato COVID-19. La sicurezza delle frontiere e l’immigrazione sono al quinto posto con il 22%, dietro alle relazioni razziali e all’economia, anche se per i repubblicani è “numero uno” con il 47% delle menzioni.

Biden ha un’immagine positiva del 50% tra gli intervistati rispetto al 32% di Trump, mentre le immagini negative sono rispettivamente del 36% e del 55%. L’indagine è stata condotta dal 17 al 20 aprile su circa 1.000 adulti e ha un margine di errore di più o meno 3,1 punti percentuali.

TAG: Presidente Joe Biden, sondaggio, USA
adv-823
Articoli Correlati