adv-949
<< CULTURA

Bologna Musei, presentato progetto restauro e valorizzazione di codici miniati

| 11 Ottobre 2020 | CULTURA

L’Istituzione Bologna Musei ha annunciato un importante intervento di restauro, conservazione, digitalizzazione e valorizzazione che interesserà cinque preziosi manoscritti liturgici miniati appartenenti al patrimonio del Museo internazionale e biblioteca della musica, prenderà avvio nei prossimi giorni per concludersi entro giugno 2021, avvalendosi del sostegno dell’Istituto per i beni artistici, culturali e naturali della Regione Emilia-Romagna.

Nel corso di una recente ricognizione sullo stato di conservazione del fondo, ha spiegato il presidente dell’Istituzione Bologna Musei, Roberto Grandi, “sono stati individuati cinque corali miniati di grandi dimensioni (circa 59 x 41 centimetri in media), straordinari per pregio storico-artistico, ricchi di miniature, in parte pergamenacei, provenienti da istituzioni ecclesiastiche bolognesi, bisognosi di un intervento di recupero conservativo a carattere d’urgenza”.

Si tratta di opere provenienti dai monasteri domenicani femminili di Santa Maria Maddalena di Val di Pietra e di Sant’Agnese e da San Michele in Bosco, risalenti ai secoli XIII-XIV. Le fasi del progetto saranno graduali e affidate a un gruppo di lavoro in grado di rispettare la disciplina prevista dal Codice dei Beni culturali e del Paesaggio e in conformità alle prescrizioni della Soprintendenza archivistica e bibliografica per l’Emilia-Romagna.

adv-99

L’intervento di restauro conservativo sarà affidato a Massimiliano Pandolfi, restauratore specializzato in beni librari e direttore tecnico della società Il Laboratorio di Firenze.
All’intervento di restauro sui pezzi farà seguito la riproduzione digitale che ne garantirà una più vasta fruizione da parte di studiosi, ricercatori e appassionati di tutto il mondo. Infine si prevede la realizzazione di appositi contenitori per garantire il mantenimento dei parametri ambientali idonei a garantire la migliore conservazione e trasmissione nel tempo.

TAG: Beni Culturali, Bologna, Musei
adv-411
Articoli Correlati