Per Trump l’Antifa è un’organizzazione terroristica

Gli esperti ritengono che sia incostituzionale

257

Il presidente Donald Trump ha twittato domenica che gli Stati Uniti designeranno l’Antifa come un’organizzazione terroristica, anche se il governo degli Stati Uniti non ha alcuna autorità legale esistente per etichettare un gruppo interamente domestico nel modo in cui attualmente designa le organizzazioni terroristiche straniere.

Funzionari governativi attuali ed ex affermano che sarebbe incostituzionale per il governo degli Stati Uniti vietare le attività protette dal Primo Emendamento all’interno degli Stati Uniti sulla base di una semplice ideologia. La legge americana consente la designazione di terroristi per gruppi stranieri poiché l’appartenenza a tali gruppi non gode delle stesse protezioni.
Antifa, acronimo di antifascista, descrive un ampio gruppo di persone le cui convinzioni politiche si inclinano verso la sinistra – spesso l’estrema sinistra – ma non sono conformi alla piattaforma del Partito Democratico.
Le posizioni antifa possono essere difficili da definire, ma molti membri supportano le popolazioni oppresse e protestano per l’accumulo di ricchezza da parte di corporazioni ed élite. Alcuni usano tattiche radicali o militanti per diffondere i loro messaggi.
Un ulteriore problema con l’affermazione del Presidente è che i gruppi che si identificano come Antifa sono amorfi e non hanno una leadership centrale, sebbene alcuni attivisti locali siano altamente organizzati, secondo i funzionari delle forze dell’ordine federali. Ciò ha reso difficile per le forze dell’ordine statunitensi affrontare la violenza da parte di membri di gruppi che si definiscono Antifa.
La richiesta del presidente per una designazione terroristica arriva quando Trump e il procuratore generale Bill Barr hanno indicato i gruppi di estrema sinistra responsabili di molte delle violente proteste in tutto il paese.
I funzionari delle forze dell’ordine federali hanno riferito alla CNN di essere a conoscenza di gruppi esterni che sono dietro alcune delle distruzioni e delle violenze della proprietà, usando la copertura delle legittime proteste a Minneapolis e altrove. Quei gruppi estremisti domestici comprendono anarchici, suprematisti bianchi ed estremisti di estrema sinistra, alcuni dei quali hanno affiliazioni sovrapposte.
Un annuncio del Dipartimento di Giustizia di domenica per utilizzare le task force congiunte sul terrorismo in tutto il paese per indagare su alcune violenze nelle principali città individua l’attività antifa di sinistra, anche se i funzionari delle forze dell’ordine statunitensi affermano che ci sono gruppi sia di sinistra estremista che di destra coinvolti in le rivolte e gli attacchi alla polizia. 
L’attenzione di Trump e Barr ai gruppi di sinistra è anche in contrasto con i ripetuti avvertimenti degli ultimi anni delle forze dell’ordine statunitensi secondo cui l’ascesa di gruppi suprematisti bianchi è diventata la più grande sfida del terrorismo interno.
Christopher Wray, il direttore dell’FBI, ha sollevato preoccupazioni sull’aumento dell’attività dei suprematisti bianchi alla guida della minaccia del terrorismo interno – in alcuni casi superando quella dei gruppi terroristici stranieri.
In risposta al tweet del Presidente, la direttrice del progetto di sicurezza nazionale ACLU Hina Shamsi ha dichiarato che “non esiste alcuna autorità legale per designare un gruppo nazionale” come organizzazione terroristica.
“Come dimostra questo tweet, il terrorismo è un’etichetta intrinsecamente politica, facilmente abusata e abusata. Non esiste un’autorità legale per la designazione di un gruppo nazionale. Qualsiasi designazione di questo tipo solleverebbe un significativo processo dovuto e preoccupazioni del Primo Emendamento.”
Il Dipartimento di Giustizia ha studiato la questione della creazione di una legge sul terrorismo interno da applicare alle persone coinvolte nella violenza e che appartengono a gruppi estremisti interni, ma le questioni costituzionali sono state un ostacolo a tale sforzo.
Nonostante le minacce del Presidente di designare vari gruppi come terroristi, il più vicino a cui è arrivata l’amministrazione Trump è, nelle ultime settimane, la designazione da parte del Dipartimento di Stato di un gruppo suprematista bianco chiamato Russian Imperial Movement, che è un gruppo straniero ma ha alcuni sostenitori domestici degli Stati Uniti , come gruppo terroristico globale appositamente designato.
close