fbpx
adv-641
<< EUROPA

Il blocco rallenta la pandemia in Europa, ma resta alta allerta

| 14 Aprile 2020 | EUROPA

La pandemia di coronavirus sembra rallentare in Europa, il continente più colpito dalla malattia, ma se alcuni paesi come la Spagna stanno allentando il contenimento, altri come la Francia hanno deciso di estenderlo.

“L’epidemia sta iniziando a scandire il tempo” ha assicurato il presidente francese Emmanuel Macron in un discorso televisivo lunedì sera, in cui il tema della solidarietà aveva avuto la precedenza sul tono marziale dei suoi precedenti interventi. Ha annunciato che l’11 maggio sarebbe l’inizio del parziale deconfinamento del Paese, dove la malattia ha causato la morte di quasi 15.000 persone.

Se i vivai e le scuole riapriranno gradualmente in questa data, i bar, i ristoranti, i cinema e le sale per spettacoli rimarranno chiusi, ha detto, riconoscendo che la Francia, come altre, era stata “ovviamente male” preparata per affrontare una simile pandemia.

adv-266

Parigi ha scelto di mantenere un rigoroso confinamento, nel momento in cui Madrid ha autorizzato gli spagnoli a riprendere, in una certa misura, il percorso di fabbriche e cantieri, dopo due settimane di “letargo” in cui tutte le attività le economiche non essenziali sono state interrotte.

I 46,6 milioni di spagnoli, tuttavia, rimangono soggetti a un rigoroso confinamento imposto dal 14 marzo. “Il viaggio sul posto di lavoro può essere fatto solo quando è autorizzato e il telelavoro è impossibile”, ha dichiarato il Ministro della Salute Salvador Illa.

Lunedì il bilancio giornaliero della pandemia in Spagna è salito a 517 morti, la cifra più bassa dal 20 marzo, portando il totale dei decessi nel paese più in lutto in Europa dopo l’Italia a 17.489 morti.

Nel tentativo di rilanciare un’economia fragile evitando al contempo un rimbalzo del contagio, la polizia e i volontari hanno distribuito dieci milioni di maschere in metropolitane e stazioni.

Le autorità sanitarie ritengono che il picco della crisi sia stato superato, poiché i 950 decessi registrati il ​​2 aprile.

In Germania, l’Accademia Nazionale delle Scienze Leopoldina, le cui opinioni sono molto seguite dalle autorità, ha sostenuto lunedì un ritorno “a tappe” alla normalità, se in particolare le cifre per le nuove contaminazioni “si stabilizzano a basso livello” e se “vengono mantenute le misure igieniche”.

Domenica il ministro della sanità, Jens Spahn, ha accennato a una riduzione delle misure coercitive, più o meno rigorose a seconda degli stati regionali, che incidono gravemente sulla principale economia europea.

Il ritorno al lavoro, ben avviato in Cina dopo l’abolizione delle misure di contenimento nella regione in cui è iniziata la pandemia a dicembre, è tutt’altro che all’ordine del giorno in molti altri paesi, di fronte a un virus che, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, è dieci volte più mortale dell’influenza A (H1N1), apparsa nel marzo 2009 in Messico.

La malattia di Covid-19 ha già ucciso almeno 114.539 persone in tutto il mondo, una cifra che è raddoppiata in poco più di una settimana.

Gli Stati Uniti rimangono il paese più in lutto con almeno 22.109 morti. Lunedì lo Stato di New York, il più colpito d’america, ha superato la soglia dei 10.000 morti ha dichiarato il suo governatore.

Per quest’ultimo, “il peggio è finito, se continuiamo ad essere intelligenti” e a seguire le misure di contenimento. Se facciamo qualcosa di stupido, vedrai che quei numeri saliranno domani”.

Il numero giornaliero di decessi ha effettivamente mostrato segni di declino per diversi giorni in alcuni dei paesi più colpiti, in Italia, Francia e Stati Uniti.

Lunedì sera l’Italia ha annunciato di aver superato le 20.000 vittime, anche se l’epidemia sembra meno mortale con un calo dei pazienti in terapia intensiva per il decimo giorno consecutivo.

La pandemia sembra anche avvicinarsi al suo picco negli Stati Uniti, dove sono state registrate 1.514 nuove morti in 24 ore, una cifra in calo per il secondo giorno consecutivo.

Il capo esperto della Casa Bianca Anthony Fauci ha affermato che l’economia americana potrebbe gradualmente riprendersi a maggio. Mentre i principali indicatori dello spread “non si stanno solo stabilizzando ma stanno iniziando a scendere”, ha affermato il suo “cauto ottimismo”.

Un primo marinaio della portaerei USS Theodore Roosevelt è stato trovato morto lunedì sull’isola di Guam, nel Pacifico, dove la nave è ormeggiata ed è stata parzialmente evacuata.

La malattia non ha risparmiato i potenti: il primo ministro britannico Boris Johnson, 55 anni, la scampata bella per sua stessa ammissione. Dopo aver trascorso una settimana in ospedale, inclusi tre giorni di terapia intensiva, lunedì si è ripreso nella residenza di campagna dei primi ministri, a nord di Londra.

L’epidemia ha ucciso oltre 11.000 persone nel Regno Unito, dove le “misure attualmente in vigore” non dovrebbero essere revocate immediatamente, il paese “non ha ancora superato il picco” dell’epidemia, annunciato lunedì il ministro degli Esteri Dominic Raab, che dirige provvisoriamente il governo in assenza di Boris Johnson.

Per rafforzare i controlli di contenimento nella capitale russa, la città di Mosca ha lanciato lunedì un sistema di pass elettronico che i residenti dovranno scaricare per viaggiare in auto o con i mezzi pubblici.

Durante una riunione di videoconferenza trasmessa sul sito del Cremlino, il presidente Vladimir Putin ha ammesso che la situazione “non si stava muovendo nella migliore direzione” nel suo paese, che soffriva di “carenza” di dispositivi di protezione per il personale medico.

Secondo l’ultimo rapporto ufficiale, la Russia ha 18.328 casi di contaminazione e 148 morti, con un aumento di 2.558 casi nelle ultime 24 ore, un record dall’apparizione del nuovo coronavirus nel paese.

Alcuni sono eccezionali, come la Bielorussia, che non ha decretato il contenimento e ha mantenuto il suo campionato di calcio, il suo presidente ha affermato che nessuno era morto a causa del coronavirus nel suo paese, nonostante le 29 morti contate ufficialmente.

TAG: #Covid-19, contenimento, Europa
adv-843
Articoli Correlati