fbpx
adv-137
<< CRONACA

Catturato il superlatitante di Cosa Nostra, Matteo Messina Denaro

| 16 Gennaio 2023 | CRONACA

I Carabinieri del Ros hanno posto fine a una latitanza che durava dal 1993. È stato arrestato, senza opporre resistenza, in una clinica privata di Palermo, dove era stato operato in passato, sotto falso nome, e dove doveva sottoporsi ad alcune terapie. Il boss ha tentato la fuga allontanandosi ancora una volta ma arrivato in un bar è stato catturato.

Meloni: “Una grande vittoria dello Stato che dimostra di non arrendersi di fronte alla mafia”. “Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, – si legge in una nota del Quirinale – ha telefonato al Ministro dell’Interno e al Comandante dell’Arma dei Carabinieri per esprimere le sue congratulazioni per l’arresto realizzato in stretto raccordo con la Magistratura”.

Insieme a Matteo Messina è stato arrestato anche Giovanni Luppino, di Campobello di Mazara (Tp), accusato di favoreggiamento. Avrebbe accompagnato il boss alla clinica per le terapie.

adv-37

Gli applausi dei cittadini palermitani all’esterno della clinica di Palermo dove è stato arrestato l’ormai ex superlatitante Matteo Messina Denaro “sono per noi un segnale importante, fermo restando che il nostro lavoro lo facciamo comunque e lo facciamo anche meglio in silenzio, però sapere che larga parte, la quasi totalità della città di Palermo, è dalla parte dell’antimafia è un segnale d’incoraggiamento per tutti quelli che si sono sacrificati in questi anni, i martiri, poliziotti, carabinieri, finanzieri che quotidianamente si spendono nel contrasto a Cosa nostra”. Così su Rai Radio1, all’interno dello Speciale Che giorno è, il procuratore di Palermo, Maurizio De Lucia.

TAG: boss, cattura, Cosa Nostra, Mafia, Matteo Messina Denaro, palermo
adv-830
Articoli Correlati