fbpx
adv-146
<< ECONOMIA

Sindacati soddisfatti: la Panini rimborserà 2 euro per ogni giorno in smart working

| 9 Giugno 2022 | ECONOMIA

Ai 450 lavoratori dell’azienda modenese di figurine viene riconosciuto un contributo di 2 euro per ogni giorno di smart working, a titolo di rimboro spese. La Panini recepisce così un principio caro ai sindacati secondo cui i costi dei mezzi di produzione devono restare a carico dell’azienda e non gravare sulle spalle dei dipendenti. Lavorare da casa comporta infatti delle spese aggiuntive come gas e luce.

Il nuovo contratto integrativo arriva dopo una lunga trattativa con i sindacati. La maggioranza dei lavoratori ha detto “sì” al rinnovo dell’accordo che interessa le due sedi di Modena e Milano e che è stato firmato il 3 giugno scorso dall’azienda, dalle rappresentanze sindacali e dalle due sigle Slc-Cgil e Fistel-Cisl.

Il rinnovo prevede un acconto mensile del premio di risultato di 250 euro come valore minimo, su un valore massimo del premio di risultato fino a quasi 10 mila euro all’anno. “L’acconto – hanno spiegato i sindacati – è stato previsto per aiutare le lavoratrici e i lavoratori a far fronte all’aumento del costo della vita, inserendo una voce fissa in busta paga su cui fare affidamento nella gestione dei bisogni familiari”.

adv-156

L’altra novità riguarda la possibilità per ciascun dipendente di decidere a inizio anno se ricevere il buono per la mensa del valore di 7 euro al giorno o se beneficiare di un ticket da 6 euro riconosciuto anche per le giornate di smart working.

TAG: lavoratori, Panini, sindacati, Smart working
adv-322
Articoli Correlati