fbpx
adv-558
<< ESTERI

Conflitto israelo-palestinese: morto il ragazzo 17enne ferito dalle forze israeliane

| 12 Aprile 2022 | ESTERI

Un ragazzo palestinese è morto lunedì dopo essere stato colpito da un colpo di pistola dalle forze israeliane nella città di Jenin, in Cisgiordania, il giorno precedente, diventando così il quarto palestinese ucciso dai soldati israeliani in due giorni.

Mohammed Zakarneh, 17 anni, è stato colpito domenica mentre le truppe israeliane stavano prendendo di mira i parenti di Raad Hazem, l’uomo di 28 anni di Jenin che giovedì ha ucciso tre israeliani in un bar di Tel Aviv prima di essere ucciso a colpi di arma da fuoco a seguito di una grande caccia all’uomo.

L’esercito israeliano ha affermato di aver chiesto al padre di Hazem di consegnarsi, prima della prevista demolizione della casa di famiglia, una misura punitiva che secondo gruppi per i diritti umani come B’Tselem equivale a una punizione collettiva.

adv-735

L’esercito ha detto di essersi impegnato in uno scontro a fuoco che ha coinvolto i membri della famiglia dell’aggressore e che le sue truppe hanno risposto al fuoco dopo essere state colpite da una motocicletta durante l’incidente. Secondo l’agenzia di stampa ufficiale palestinese WAFA, l’adolescente era disarmato ed è stato raggiunto da colpi di arma da fuoco mentre tornava a casa per interrompere il digiuno dopo il lavoro.

Lunedì, le forze israeliane hanno lanciato un terzo giorno di operazioni intorno a Jenin dopo pesanti scontri a fuoco negli ultimi giorni e 20 arresti durante la notte, ha detto l’esercito.

Almeno 14 persone sono state uccise in Israele in una serie di attacchi da parte di aggressori palestinesi nelle ultime tre settimane. Il primo ministro israeliano Naftali Bennett ha affermato che lo stato ebraico era ora “all’offensiva”. Dal 22 marzo almeno 14 palestinesi sono stati uccisi, compresi gli assalitori.

Quattro palestinesi, tra cui Zakarneh, sono stati uccisi in incidenti separati nel territorio occupato domenica e lunedì.

Le città di Jenin e Betlemme hanno dichiarato scioperi generali, con negozi chiusi per gran parte della giornata. Due delle persone uccise provenivano dalla zona di Betlemme, uno dei quali secondo l’esercito è stato ucciso a colpi di arma da fuoco dopo aver scagliato una bottiglia molotov contro le sue truppe.

L’esercito israeliano ha detto di aver aperto il fuoco contro un uomo – il 21enne Muhammad Ali Ahmed Ghoneim – che stava lanciando una bomba incendiaria contro un veicolo israeliano che guidava su un’autostrada della Cisgiordania verso la fine di domenica. L’altra era una donna disarmata che è stata uccisa a colpi di arma da fuoco a un posto di blocco militare vicino a Betlemme.

La missione diplomatica dell’Unione europea in territorio palestinese ha accusato Israele di usare una forza eccessiva inaccettabile per sparare a morte alla donna disarmata.

“Questo incidente deve essere rapidamente indagato e gli autori devono essere assicurati alla giustizia”, ​​ha scritto su Twitter.

Un’altra donna è stata uccisa a Hebron; l’esercito israeliano ha detto di aver accoltellato e ferito leggermente un poliziotto prima di essere uccisa a colpi di arma da fuoco.

Lunedì a Jenin, migliaia di persone in lutto hanno invaso le strade per i funerali delle persone uccise, molte con bandiere palestinesi o fucili.

Le tensioni sono aumentate durante il mese sacro musulmano del Ramadan, quasi un anno dopo che la violenza è esplosa nella Striscia di Gaza, portando a 11 giorni di bombardamenti sulla striscia assediata.

Separatamente, Israele prevede di costruire una barriera di 40 chilometri nella parte settentrionale della Cisgiordania dall’area di Salem nella Cisgiordania settentrionale alla regione di Bat Hefer nelle prossime settimane. È per sostituire una recinzione costruita 20 anni fa durante la seconda rivolta palestinese che ora ha grandi buchi, secondo i media.

Il gabinetto di sicurezza ha approvato una somma equivalente a circa 111 milioni di dollari, ha detto domenica l’ufficio del primo ministro Naftali Bennett. Il muro sarà alto fino a 9 metri (30 piedi) e avrà una tecnologia di sicurezza, secondo il ministero della Difesa israeliano.

TAG: conflitto, Israele, Palestina
adv-20
Articoli Correlati