adv-82
<< SPORT

All’Inter la Supercoppa vinta a San Siro contro la Juventus

| 13 Gennaio 2022 | SPORT

A San Siro sfida di Supercoppa italiana tra Inter e Juventus, ricca di emozioni ed episodi degni della madre di tutte le battaglie. Inter reduce dal successo contro la Lazio, si presenta in formazione tipo con Handanovic tra i pali Skriniar, De Vrij e Bastoni il trio difensivo. Nelle corsie laterali Dumfries a destra e Perisic a sinistra, mentre nella mediana Brozovic il fulcro di manovra supportato dai cursori Barella e Chalanoglu. Martinez e Dzeko di punta.

Juventus orfana di Scnezny e Bonucci nel pacchetto arretrato e di Dybala e Chiesa in avanti. Perin va tra i pali, con De Sciglio a destra, Alex Sandro a sinistra e Chiellini e Rugani centrali difensivi. A centrocampo Locatelli davanti alla difesa e Mckennie e Rabbiot mediani a, sostegno. Tridente d’attacco composto da Bernardeschi, Morata e Kulusewskij.

Inizio elettrizzante con l’Inter subito in cattedra alla ricerca del goal. Juventus scafata e molto prudente, fino al quarto d’ora, quando Chiellini e Perisic si toccano in area bianconera, il croato va giù e non è rigore(il Var interpreta e analizza l’episodio) l’arbitro Doveri non ha dubbi, Var “preciso” e letale.

adv-516

Ancora e sempre Inter, con Barella che corre come un Panzer verso il gracile casotto difensivo della Juventus, ma niente da fare. Al 25′ Mckennie porta la Juventus in vantaggio, complice la difesa nerazzurra. Al 35′ contatto in area bianconera, Barella va giù, rigore alquanto strano. Martinez  dal dischetto non sbaglia.

Juventus a tratti incisiva, sempre attenta a contenere le ripartenze di un Inter che prova ad andare sotto porta, ma senza trovare il guizzo. Nella ripresa, gli uomini di Allegri, sembrano più propositivi, ma in avanti non riescono a finalizzare la manovra offensiva. Barella, si incunea nel centrocampo juventino dove Locatelli e company ripiegano volentieri, verso i propri sedici metri, cercando di difendersi dalle incursioni di Barella e Perisic.

Supplementari: Non bastano le sostituzioni con Dybala per la Juventus, oramai senza benzina sulle gambe. L’Inter prova a scardinare le retroguardia bianconera e ci riesce con il nuovo entrato Sanchez al 120′ minuto del tempo supplementare. Due a uno per l’Inter con la Supercoppa che si tinge di nerazzurro.

TAG: Inter, Juventus, Supercoppa
adv-275
Articoli Correlati