adv-572
<< ESTERI

Il Cremlino chiede di imprigionare il suo acerrimo nemico Alexei Navalny

| 13 Gennaio 2021 | ESTERI

A un giudice russo è stato chiesto di incarcerare il critico del Cremlino Alexei Navalny in contumacia per aver presumibilmente infranto i termini di una condanna sospesa che stava scontando e per altre infrazioni, hanno dimostrato i documenti del tribunale martedì.

Navalny, uno dei principali critici del presidente Vladimir Putin, è stato trasportato in aereo in Germania per cure ad agosto dopo essere crollato su un aereo in quello che la Germania e altre nazioni occidentali dicono fosse un tentativo di ucciderlo con un agente nervino Novichok.

Il mese scorso il servizio carcerario federale russo (FSIN) gli ha ordinato di tornare immediatamente dalla Germania, dove è in convalescenza, e presentarsi in un ufficio di Mosca o essere incarcerato se non fosse tornato in tempo.

adv-539

Lo accusava di aver infranto una pena sospesa che aveva scontato per una condanna risalente al 2014 e di eludere la supervisione dell’autorità di controllo penale russa. Navalny ha detto che la condanna originale era motivata politicamente.

Martedì, un database del tribunale ha mostrato che le autorità avevano richiesto l’annullamento della pena sospesa, sollevando invece la prospettiva di una pena detentiva.

Martedì, un database del tribunale ha mostrato che le autorità avevano richiesto l’annullamento della pena sospesa, sollevando invece la prospettiva di una pena detentiva.

“Putin è così furioso che sono sopravvissuto al suo avvelenamento che ha ordinato all’FSIN di andare in tribunale e chiedere che la mia condanna sospesa al carcere fosse cambiata con una vera”, ha twittato Navalny.

La sua portavoce Kira Yarmysh ha accusato le autorità russe di aver cercato di spaventare Navalny affinché non tornasse in Russia, cosa che ha detto di voler fare prima delle elezioni parlamentari previste per settembre del prossimo anno.

La Russia ha detto di non aver visto prove che sia stato avvelenato e ha negato di aver tentato di fargli del male. Il Cremlino ha detto che Navalny è libero di tornare in Russia in qualsiasi momento come qualsiasi altro cittadino russo.

TAG: Aleksei Navalny, Cremlino, presidente Vladimir Putin
adv-207
Articoli Correlati