adv-984
<< ESTERI

Joe Biden: “Nessun abuso di potere potrà fermare una transizione pacifica”

| 15 Dicembre 2020 | ESTERI

Joe Biden è pronto a dichiarare che “nemmeno un abuso di potere” può fermare una transizione pacifica negli Stati Uniti dopo le elezioni del mese scorso – un colpo al rifiuto del presidente Donald Trump di accettare la sconfitta e ai migliori repubblicani che hanno continuato a stargli accanto.

Il presidente eletto terrà un discorso in prima serata, dopo che il collegio elettorale voterà formalmente per dichiararlo presidente. I massimi collaboratori di Biden hanno già chiarito che sperano che i repubblicani prenderanno in considerazione i propri interessi a lungo termine (e quelli del paese), accetteranno la sconfitta di Trump e focalizzeranno la loro attenzione sulla lotta alla pandemia di coronavirus e sull’allontanamento del tumulto economico.

Dopo aver raccolto la cifra record di 82 milioni di voti in più, costruendo parti importanti della sua nuova amministrazione e preparando un trasferimento alla Casa Bianca che manca ormai un mese, Biden non dovrebbe mancare di forza politica.

Eppure lui e il suo team stanno cogliendo la notizia del momento – l’approvazione formale del Collegio Elettorale, normalmente un evento banale e di routine – per rimanere sull’offensiva. Ciò significa dichiarare concluse le elezioni e rivendicare un mandato per iniziare a governare, anche se potrebbe non impedire a Trump di contestare i risultati o alla maggior parte del suo partito di sostenerlo.

“Se qualcuno non lo sapeva prima, lo sappia adesso. Quello che batte nel profondo del cuore del popolo americano è questo: Democrazia”, Biden intende dire nel suo discorso, secondo alcuni estratti della sua campagna. “In America, i politici non prendono il potere – le persone glielo concedono”.

Aggiunge: “La fiamma della democrazia è stata accesa in questa nazione molto tempo fa. E ora sappiamo che niente – nemmeno una pandemia – o un abuso di potere – può spegnere quella fiamma”.

Biden ha anche in programma di ripetere le sue promesse di essere “un presidente per tutti gli americani” che “lavorerà altrettanto duramente per quelli di voi che non hanno votato per me, come farò io per quelli che lo hanno fatto”.

“C’è un lavoro urgente davanti a tutti noi. Tenere sotto controllo la pandemia per far vaccinare la nazione contro questo virus”, dice Biden. “Fornire un aiuto economico immediato così disperatamente necessario a tanti americani che stanno soffrendo oggi – e poi ricostruire la nostra economia meglio che mai”.

Resta da vedere se il suo messaggio di unità avrà qualche effetto. I repubblicani hanno per lo più continuato a sostenere Trump e le sue affermazioni infondate di un’elezione truccata e, una volta che Biden prenderà il potere, è improbabile che gli conceda un periodo di luna di miele tradizionale.

Biden affronta un Senato strettamente diviso – le elezioni di ballottaggio del mese prossimo in Georgia decideranno quale partito controlla la Camera – e una maggioranza democratica ridotta alla Camera mentre il GOP ha preso seggi anche se Trump ha perso.

Ma gli assistenti stanno indicando il forte numero di consensi del presidente eletto e un elettorato logorato dalla pandemia nel loro tentativo di spingere i repubblicani a cooperare. Mike Donilon, un consigliere senior di Biden, ha detto che l’elettorato americano sta cercando democratici e repubblicani per entrare in sintonia.

“L’agenda che il presidente eletto sta proponendo è in prima linea su ciò che le persone vogliono nella loro vita”, ha detto Donilon. “Quindi, penso che il caso sarà che sarà nell’interesse del paese, sarà nel loro stesso interesse salire a bordo e non intralciarlo”.

Nel sostenere la causa per un mandato, il team di Biden indica che il presidente eletto ha riconquistato gli stati di Rust Belt che hanno aiutato Trump alla Casa Bianca quattro anni fa, nonché le vittorie in Arizona e Georgia – prime per un candidato presidenziale democratico dagli anni ’90. Biden ha anche vinto il voto popolare di oltre 7 milioni di persone, alimentato da forti proiezioni con donne, persone di colore e indipendenti.

I collaboratori di Biden dicono che voltare le spalle a un’elezione controversa e al governo è forse più facile a dirsi che a farsi. I riflettori sul processo di voto del collegio elettorale sono aumentati quest’anno perché Trump si è rifiutato di concedere le elezioni e sta spingendo avanti con accuse infondate di frode.

“Abbiamo vinto così tante volte, a questo punto, in così tanti modi diversi. Siamo solo entusiasti di continuare a vincere”, ha detto Jen O’Malley Dillon, vice capo dello staff di Biden, scrollando di dosso le sfide di Trump. “Ovviamente è un grande giorno in quanto assume un pò più di importanza di quanto non faccia forse tradizionalmente”.

Il presidente ha continuato a seminare dubbi sui risultati delle elezioni e si è persino spinto a sostenere falsamente che “gli Stati Swing che hanno riscontrato una massiccia frode dei votanti, che è tutti loro, non possono certificare legalmente questi voti come completi e corretti senza commettere un crimine”, ha twittato domenica.

E dopo aver perso dozzine di sfide legali a livello statale e federale, Trump dovrebbe portare avanti un nuovo contenzioso questa settimana. L’avvocato di Trump, Rudy Giuliani, afferma di aspettarsi altre cinque cause legali a livello statale.

Nel frattempo, il senatore repubblicano Ron Johnson del Wisconsin terrà un’udienza mercoledì sulle “irregolarità” delle elezioni. Johnson ha messo in dubbio il motivo per cui il Congresso non è stato informato che le tasse del figlio di Biden, Hunter, erano sotto inchiesta federale durante il processo di impeachment di Trump l’anno scorso.

Il presidente è stato assolto in un processo al Senato incentrato sui rapporti di Trump con il presidente ucraino e sul fatto che abbia abusato del suo ufficio cercando un’indagine sui Biden. Hunter Biden è stato membro del consiglio di amministrazione di una campagna energetica ucraina.

Il giovane Biden ha detto in un comunicato la scorsa settimana di aver appreso di recente di essere indagato. Ha anche detto di non aver commesso alcun illecito.

O’Malley Dillon ha minimizzato l’idea che l’indagine potrebbe ostacolare la capacità di Biden di perseguire la sua agenda.

“Lo stesso presidente eletto ha detto che non si tratta della sua famiglia o della famiglia di Donald Trump”, ha dichiarato. “Si tratta delle famiglie del popolo americano. E penso che continueremo a rimanere concentrati sui problemi che stanno influenzando la loro vita quotidiana”.

TAG: Casa Bianca, covid, GOP, Presidente Joe Biden
adv-182
Articoli Correlati