martedì, Ottobre 20, 2020
Home EUROPA L'UE si impegna a sostenere e investire a Buenaventura in Colombia

L’UE si impegna a sostenere e investire a Buenaventura in Colombia

-

Dopo aver incontrato virtualmente il sindaco Víctor Hugo Vidal e il suo team, gli ambasciatori europei hanno ribadito il loro impegno a lavorare sui diritti umani. Continueranno a dialogare per stringere possibili alleanze commerciali con il distretto speciale della Valle del Cauca

Ieri una delegazione dell’Unione europea ha incontrato virtualmente il sindaco di Buenaventura, Víctor Hugo Vidal, e il direttore dell’Ufficio distrettuale per le relazioni internazionali, Libia Mosquera, per riaffermare il loro impegno per la difesa dei diritti umani nel distretto speciale e per discutere varie questioni, come la possibilità di un’alleanza commerciale attraverso il porto.

Attraverso una conferenza stampa, alla quale l’ambasciatore dell’Unione europea in Colombia, Patricia Llombart; l’ambasciatore d’Irlanda, Alison Milton; l’Ambasciatore danese, Erik Høeg, e l’Incaricato d’Affari del Regno dei Paesi Bassi, Caroline Ramaekers, hanno evidenziato alcuni dei punti discussi durante l’incontro su questo distretto speciale della Valle del Cauca. 

“Il nostro obiettivo è rafforzare i rapporti con le autorità locali. Apprezziamo molto l’impegno istituzionale per una governance trasparente ed etica, il dialogo con i cittadini e basato sul progresso dei servizi sociali”, ha spiegato Llombart.

Pertanto, l’impegno dell’UE per la protezione dei leader sociali è stato affrontato attraverso la piattaforma Defendamos la Vida; le vittime del conflitto, attraverso il sostegno alle imprese, e la prevenzione del reclutamento forzato, attraverso un progetto con Coalico che ha un impatto su Buenaventura. 

Il sindaco Víctor Hugo Vidal ha affermato che sono stati in grado di “fare un panorama di Buenventura, di ciò che siamo, di ciò che abbiamo e di ciò che possiamo diventare, e ovviamente di avere un’interazione diretta con l’Unione europea”.

In questo incontro, il presidente ha chiesto agli ambasciatori di aiutare la Colombia a ratificare l’accordo di Escazú, “comprendendo che in Colombia ci sono molti leader e difensori dell’ambiente che sono minacciati”, ha aggiunto.

“Buenaventura è uno dei comuni che attira il nostro interesse, e con le autorità locali e la società civile abbiamo concordato sull’importanza di rafforzare la leadership e i processi sociali. Per noi è molto importante sostenere il lavoro svolto dalle comunità che si impegnano per il futuro e per la trasformazione sociale”, ha affermato l’ambasciatore d’Irlanda, Alison Milton. 

L’Unione Europea finanzia un progetto del valore di un milione di euro, che mira a rafforzare le capacità della società civile a Buenaventura, con un focus differenziale e di genere. Inoltre, sostiene 12 iniziative sostenibili di comunità afro con territori collettivi nei parchi naturali di Uramba, Bahía Málaga e Farallones.

Buenaventura si trova in uno dei luoghi più strategici del Paese. In quel comune, i suoi quasi 500.000 abitanti condividono la vita quotidiana con il principale porto della Colombia sul Pacifico, che funge anche da punto di interconnessione con la regione e le cui esportazioni ogni anno aumentano e raggiungono livelli storici. 

Una prosperità che contrasta con gli alti tassi di povertà che, a fine 2017, hanno raggiunto l’81% della popolazione.

A questo vanno aggiunti i suoi gravi problemi di traffico di droga e la presenza di gruppi armati che, secondo l’Ufficio del Difensore civico, hanno sfollato 22mila persone. Solo un anno fa è stata dichiarata la crisi umanitaria, dopo l’attivazione di 19 allarmi precoci dovuti alle azioni dei dissidenti di Farc, ELN, AGC e 17 nuovi gruppi illegali.

4,102FansLike
1,168FollowersFollow
- Advertisment -

I Più Letti

Conte: Manovra per ridare fiducia. Gualtieri: Assegno unico fino a 200...

0
La manovra "ha due obiettivi, sostegno e rilancio dell'economia, abbiamo elaborato un progetto che guarda a restituire fiducia e sviluppo al paese". Così il...

editoriale

Il nuovo dramma delle donne migranti negli USA: la sterilizzazione

0
Secondo un rapporto riferito, dozzine di donne migranti detenute in un centro di detenzione negli Stati Uniti hanno subito un intervento chirurgico per rimuovere...