Maltempo in Salento: a porto Cesareo il mare riporta in superficie una antica tomba

226

La forza del mare restituisce un’antica tomba, ora allo studio degli archeologi. Le immagini sono impressionanti. La mareggiata che il 13 novembre ha sferzato il Salento e la Puglia ha avuto effetti inattesi.

La tomba è stata scoperchiata sul bagnasciuga di fronte a Torre Chianca, l’antica torre di vedetta della marina cesarina, in un’area dove gli esperti avevano già ipotizzato la presenza di una necropoli. A segnalare l’accaduto sono stati alcuni surfisti che si sono accorti della presenza di alcuni resti ossei, tra cui un teschio vicino al sarcofago scoperchiato.

Sul posto sono intervenuti il personale dell’area marina protetta, del Comune e della Soprintendenza per il recupero dei reperti ossei dispersi.