Mindful eating: come nutrire il nostro corpo

437
Young focused beautiful woman holding fresh apple and delicious strawberry tart cake, choosing between healthy food or sweet dessert, healthy lifestyle concept, studio, white background, isolated

Oggi conduciamo tutti delle vite così piene che non ci lasciano molto tempo per curare la nostra alimentazione. La routine frenetica di tutti i giorni ci porta spesso a consumare i pasti male e in modo frettoloso.

Abbiamo  già visto cosa è la mindfulness in un precedente articolo. Ora vediamo come il “Porre attenzione in un modo particolare: intenzionalmente, al momento presente e in modo non giudicante” secondo Jon Kabat-Zinn (1994) può venirci in aiuto per nutrire il nostro corpo. La mindfulness ci aiuta a riconoscere che abbiamo a disposizione delle scelte riguardo la nostra alimentazione. Oggi siamo abituati a mangiare sotto la spinta emotiva e non perché abbiamo davvero fame. Mangiamo in modo abitudinario,  mentre svolgiamo altre attività e saltiamo spesso la colazione o altri pasti. Ignoriamo il più delle volte i segnali di fame del nostro corpo e continuiamo a mangiare anche se siamo sazi. Fateci caso, spesso mangiamo per soddisfare i nostri bisogni psicologici: quando siamo ansiosi, arrabbiati, insoddisfatti, quando siamo annoiati, o quando ci sentiamo soli. Apriamo la dispensa automaticamente e mandiamo giù cibo pensando ad altro.

Tutti questi comportamenti,  che fanno parte di un’alimentazione inconsapevole, possono portarci a difficoltà nella gestione del nostro peso corporeo e all’istaurarsi di tutta una serie di giudizi negativi su di noi. La mindfulness ci offre la possibilità  di mangiare consapevole e di aumentare il senso di appagamento e di apprezzamento del cibo. Ci risintonizza con il senso della fame e della sazietà,  aiutandoci così a non eccedere e ci fa rimanere in contatto col nostro corpo, sentendone le sensazioni.

La pratica quotidiana della mindfulness, comincia dall’essere presente durante i pasti, e, ancora prima, dal fare la spesa.

Prova con questi 5 semplici esercizi:

1. Fai la spesa consapevolmente. Programmare questa attività in modo da avere tempo per poter fare acquisti con calma. Non andare al supermercato a stomaco vuoto. Leggi pure le etichette degli alimenti,  fai attenzione agli ingredienti e scegli con cura ciò che mangerai.

2. Prima di iniziare a mangiare, spegni il cellulare. Osserva bene il cibo che stai per mangiare e fai dei bei respiri profondi.

3. Presta attenzione al tuo modo di nutrirti, senza giudizio. Se decidi di volere diminuire i grassi, ad esempio, attivati per trovare delle soluzioni alternative,  più salutari.

4. Impara a riconoscere i pensieri e le emozioni inutili per quanto riguarda il mangiare, e lasciali andare. Riconosciamo i nostri desideri in merito al cibo.

Da cosa nascono? Desideriamo veramente ciò che vogliamo mangiare? Cosa otteniamo mangiandolo? Come ci sentiamo subito dopo?Riusciamo a controllarci e a mangiarne solo una piccola quantità?

5. Diventa consapevole, durante i pasti, delle emozioni e delle sensazioni fisiche. Questo cibo ti piace? Ti gradisce? Ti fa star bene? Respira profondamente durante i pasti.