Gualtieri: In arrivo una ‘rivoluzione’ per la famiglia e sì al cuneo

Il ministro dell'Economia: 'Non escluse rimodulazioni Iva'. L'allarme di Confindustria.

69
Foto Fabio Cimaglia / LaPresse 29-09-2019 Roma Politica Il Ministro dell'Economia Roberto Gualtieri ospite di "Mezz'ora in più" Nella foto Roberto Gualtieri Photo Fabio Cimaglia / LaPresse 29-09-2019 Roma (Italy) Politic Roberto Gualtieri guest for "Mezz'ora in più" In the pic Roberto Gualtieri

Una ‘rivoluzione’ per la famiglia, l’assegno unico per i figli, che li accompagni da 0 a 18 anni, riscrivendo completamente gli attuali sostegni e assorbendo anche il bonus degli 80 euro.

Un intervento che si accompagnerebbe, senza sostituirlo, a quello sul cuneo: oggi anche i sindacati hanno chiesto al governo più dei 2,7 miliardi stanziati. Gualtieri ha anche parlato di ‘effetti positivi in termini di redistribuzione dei redditi’ per un’evntule rimodulazione dell’Iva.

Sui conti però è allarme di Confindustria. ‘L’Italia è ancora sulla soglia della crescita zero rischiando di cadere in recessione in caso di nuovi shock’, mette nero su bianco il Centro Studi di via dell’Astronomia.

L’allarme di Confindustria

L’Italia “è ancora sulla soglia della crescita zero” e “rischia di cadere in recessione in caso di nuovi shock”. E’ il nuovo allarme lanciato dal Centro studi di Confindustria. Se fosse confermato il rialzo di Iva e accise, gli economisti stimano che il Pil rimarrà fermo sia quest’anno sia nel 2020, ma in caso contrario “crescerebbe dello 0,4%”.

Per Confindustria, nonostante l’economia sia ferma da oltre un anno, i conti pubblici sono migliori “di quanto indicato nella NaDef”. Gli industriali chiedono quindi una svolta nel 2020 e propongono di ampliare la platea dei beneficiari del bonus di 80 euro ai lavoratori incipienti e di intervenire sull’Irpef allineando i primi due scaglioni.