Black Friday: Unione Nazionale Consumatori stila il decalogo anti fregatura

355
Black Friday
Black Friday

Anche in Italia il Black Friday, o venerdì nero che dir si voglia, è diventato di moda. Molti consumatori aspettano questo giorno per acquistare prodotti di ogni genere a prezzi scontati. Non sempre, però, la promozione è reale e la merce sicura. Per questo, l’Unione Nazionale Consumatori ha stilato un decalogo per evitare fregature durante l’acquisto.

Negli Stati Uniti il Black Friday si celebra il giorno dopo il Giorno del ringraziamento. Tutti i negozi, anche quelli online, propongono i prodotti a un costo nettamente inferiore. Per gli americani questo segna l’inizio dei primi acquisti natalizi. A livello economico, invece, è considerato come un indicatore sulla capacità di spesa.

Fino a qualche anno fa in Italia il Black Friday non era conosciuto e spesso si aspettavano i saldi di fine stagione. Con l’avvento e la diffusione di negozi online, primo fra tutti Amazon, anche gli italiani hanno avuto la possibilità di acquistare capi d’abbigliamento, piccoli e grandi elettrodomestici a prezzi vantaggiosi.

La risposta delle attività commerciali non si è fatta attendere. Da qualche anno, anche i negozi italiani sfruttano l’ultimo weekend di novembre per sconti e promozioni di ogni tipo. Si può dire che il Black Friday è ormai anche in Italia una tradizione.

Black Friday: il decalogo “anti fregatura” di Unione Nazionale Consumatori

Fare acquisti durante il Black Friday può essere una buon investimento; tuttavia è fondamentale che il consumatore acquisti con senso critico.

Attenzione, quindi, ai gestori “furbetti”. Non sempre gli sconti sono veritieri e gli acquisti sicuri. Per questo, l’Unione Nazionale Consumatori ha stilato un decalogo “anti fregatura”. Attraverso 10 semplici consigli, l’obiettivo è preparare gli italiani ad uno shopping in tutta sicurezza:

Acquistare solo su siti protetti da sistemi di sicurezza internazionali (SSL e SET). Per riconoscere questi siti basta guardare se c’è il lucchetto chiuso sulla barra di indirizzo.

È bene confrontare le offerte per lo stesso prodotto e ricercare informazioni sul venditore prima di procedere con l’acquisto.

Evitare di avere fretta e ansia. Non utilizzare siti che giocano sulla comunicazione emotiva attraverso l’uso di timer, avvisi di prodotti in esaurimento e così via.

Riflettere sulle offerte troppo vantaggiose. Aziende che vendono prodotti a un costo eccessivamente inferiore potrebbero proporre merce di incerta provenienza o aver progettato “giochetti” con l’IVA.

Per uno shopping consapevole, chiedetevi se ciò che state acquistando sia realmente necessario.

Badate al prezzo finale prima di procedere con l’acquisto definitivo. Potrebbero, infatti, esserci spese di spedizione e altri costi aggiuntivi.

Controllare sempre la data di consegna. Soprattutto per chi approfitta del Black Friday per fare regali natalizi.

Potrebbe essere utile stampare un copia dell’ordine e anche una della pagina contenente l’offerta. Questo è importante qualora si intenda contestare il prodotto.

Optare per pagamenti con carta di credito prepagare o Paypal. Si sconsiglia il bonifico. Evitate anche di comunicare dati personali via email.

Avvalersi del diritto di recesso, valido anche online, qualora si cambi idea. Per gli acquisti online, il consumatore ha tempo 14 giorni dalla data di consegna per usufruire del recesso.

È evidente che il decalogo non valga solo per il giorno del Black Friday, ma dovrebbe essere tenuto in considerazione in qualsiasi momento si faccia un acquisto. Soprattutto se è nel periodo dei saldi. A noi, dunque, non resta che augurarvi un buono e consapevole shopping.