adv-698
<< ESTERI

GRAFFI-TI #G7: un ring per due

| 29 Maggio 2017 | ESTERI

Diciamolo chiaro e tondo, poteva chiamarsi “G2 più cinque gentili ospiti” dove i due sono chiaramente Merkel e Trump. Cornice perfetta per questo teatrino, la bellissima Taormina. Indiscutibile vincente dell’incontro, per meriti propri.

Il tycoon ha presenziato rinverdendo a coloro che lo avessero dimenticato il ruolo di padrone del mondo, sottolineando che non gli piacciono le posizioni europee su clima, commercio e immigrazione; ha colpito dove voleva mostrando muscoli e tinta fresca di parrucchiere. Se ne è andato senza tanti convenevoli, terminando il viaggio a Sigonella con bandierone Usa bene in mostra a ribadire che le basi americane in Italia ci sono e contano più di mille parole.
L’Angela dei tedeschi( quelli “cattivi, molto cattivi sul commercio” ) ha aspettato di stare davanti ad un bel boccale di birra in casa, per far finta di prendere definitivamente le distanze dall’atlantismo, mostrare i denti e ricordare agli elettori che solo lei li proteggerà dalle grinfie dei grandi della terra.
Sotto il sole di Taormina, il più Europa ha esalato un flebile respiro, risultando uno slogan vuoto di contenuti e intenti. Cosmetico per politici incapaci, ben contenti di avere un vincolo esterno ( le direttive della Ue e, soprattutto, della BCE ) che gli suggerisca cosa fare per governare.
Gli altri cinque gentili ospiti, infatti, hanno fatto da spettatori a bordo ring annuendo e sorridendo in ogni foto, come i bimbi contenti dopo la recita scolastica. Dando in pasto alla famelica stampa i rispettivi consorti, per poter riempire le colonne dei giornali commentando le mise scelte
Più che un summit, una gita scolastica dove tutti erano consapevoli che i compiti si svolgono, poi, nelle rispettive case.
Del nostro esimio presidente Gentiloni, che dire? Come apre e chiude lui una kermesse, non lo fa nessuno. Altro non gli viene richiesto, per le cose serie c’è Mario. Draghi.

TAG: G7, Graffi-ti, Merkel, Trump
adv-292
Articoli Correlati