adv-177
<< AMBIENTE

Il buco nel ghiacciaio Thwaites preoccupa gli scienziati

| 7 Gennaio 2022 | AMBIENTE

Un team di scienziati sta navigando verso “il posto al mondo più difficile da raggiungere” in modo da poter capire meglio quanto e quando velocemente i mari si alzeranno a causa del riscaldamento globale che divora il ghiaccio dell’Antartide.

Trentadue scienziati giovedì stanno iniziando una missione di oltre due mesi a bordo di una nave da ricerca americana per indagare sull’area cruciale in cui il massiccio ma in fase di scioglimento del ghiacciaio Thwaites si affaccia sul mare di Amundsen e potrebbe eventualmente perdere grandi quantità di ghiaccio a causa dell’acqua calda. 

Il ghiacciaio delle dimensioni della Florida ha ottenuto il soprannome di “ghiacciaio del giorno del giudizio” a causa della quantità di ghiaccio che ha e della quantità di mari che potrebbero sollevarsi se si sciogliesse tutto – più di 65 centimetri nel corso di centinaia di anni.

A causa della sua importanza, gli Stati Uniti e il Regno Unito sono nel bel mezzo di una missione congiunta da 50 milioni di dollari per studiare il Thwaites, il ghiacciaio più esteso del mondo per terra e per mare. Non vicino a nessuna delle stazioni di ricerca del continente, Thwaites si trova nella metà occidentale dell’Antartide, a est della sporgenza della penisola antartica, che era l’area di cui gli scienziati si preoccupavano di più.

“Thwaites è la ragione principale per cui direi che abbiamo un’incertezza così grande nelle proiezioni del futuro innalzamento del livello del mare ed è perché è un’area molto remota, difficile da raggiungere”, Anna Wahlin, oceanografa dell’Università di Göteborg in La Svezia, ha detto mercoledì in un’intervista alla nave da ricerca Nathaniel B. Palmer, che avrebbe dovuto lasciare il suo porto in Cile ore dopo. “È configurato in modo tale da essere potenzialmente instabile. Ed è per questo che siamo preoccupati per questo”.

Thwaites mette nell’acqua circa 50 miliardi di tonnellate di ghiaccio all’anno. Il British Antarctic Survey afferma che il ghiacciaio è responsabile del 4% dell’innalzamento del mare globale e le condizioni che portano a perdere più ghiaccio stanno accelerando, ha detto il mese scorso lo scienziato del ghiaccio dell’Università del Colorado Ted Scambos dalla stazione terrestre di McMurdo.

La scienziata del ghiaccio dell’Oregon State University Erin Pettit ha affermato che Thwaites sembra crollare in tre modi:

— Fusione dal basso da parte dell’acqua dell’oceano.

— La parte terrestre del ghiacciaio “sta perdendo la presa” nel punto in cui si attacca al fondo del mare, quindi un grosso pezzo può staccarsi nell’oceano e successivamente sciogliersi.

— La piattaforma di ghiaccio del ghiacciaio si sta rompendo in centinaia di fratture come il parabrezza di un’auto danneggiato. Questo è ciò che Pettit ha detto che teme sarà il più problematico con crepe lunghe sei miglia (10 chilometri) che si formano in appena un anno.

Nessuno ha mai messo piede sull’interfaccia chiave dell’acqua ghiacciata a Thwaites prima d’ora. Nel 2019, Wahlin faceva parte di una squadra che ha esplorato l’area da una nave utilizzando una nave robotica, ma non è mai scesa a terra.

TAG: Antartide, ghiacciai, ghiacciaio Thwaites, scienziati
adv-13
Articoli Correlati