fbpx
adv-655
<< EUROPA

La Brexit blocca il settore delle carni britanniche

| 3 Ottobre 2021 | EUROPA

Secondo l’agenzia di stampa Belga, la crisi del coronavirus e la politica di immigrazione britannica a seguito della Brexit hanno creato una grave carenza di personale nel settore della lavorazione della carne, inclusa la mancanza di macellai e macellai.

Il governo ha annunciato un piano per il rilascio di visti temporanei per 5.000 camionisti stranieri e 5.500 lavoratori nel settore avicolo, che dovrebbe eliminare la carenza di personale.

Secondo quanto riferito, altri programmi in altri settori con carenze sono ancora in sospeso e il Regno Unito ritiene che le aziende dovrebbero investire nel personale e migliorare i salari e le condizioni di lavoro.

Lizzie Wilson, responsabile delle politiche presso la National Pig Association (NPA), ha affermato che la carenza di macellai ha significato che la capacità degli impianti di lavorazione è diminuita di un quarto.

“Attualmente ci sono circa 120.000 maiali nell’allevamento che avrebbero dovuto essere già macellati, lavorati e mangiati”, ha detto Wilson.

Se il governo non allenta le regole sulla migrazione, i maiali in quegli allevamenti dovranno essere abbattuti.

Minette Batters, presidente della National Farmers Union, ha affermato che un abbattimento sarebbe un importante passo avanti.

TAG: Brexit, carni, Regno unito
adv-756
Articoli Correlati