fbpx
adv-790
<< IL FORMAT

PD, il giorno di Enrico Letta. Ancora un democristiano per la sinistra

| 14 Marzo 2021 | IL FORMAT

Enricostaisereno Letta, chi era costui? Ah, un ex democristiano che siccome si fece fregare come un pollo dall’ex democristiano Renzi, è diventato un eroe della resistenza contro… non si sa bene cosa visto che sono tutti dalla parte di

Draghi e per l’americanizzazione forzata del paese. Del resto per vent’anni l’eroe della sinistra era stato il democristiano Prodi (neanche ex: democristiano proprio), quello che ha accettato l’euro senza neppure negoziare e, siccome era un economista, persuaso che si trattasse di un destino manifesto.

Che pena. Non quei dirigenti, che nella loro imbarazzante mediocrità hanno fatto almeno i loro interessi e quelli delle loro cricche; il loro elettorato, rincoglionito dalla troppa tv spazzatura e poi dai social e dunque convinto che per vincere basti essere dei vincenti, dunque vendersi a chi ha i soldi o li può rubare. Trent’anni a inseguire il successo bruciando uno straordinario patrimonio di cultura politica e sindacale: per cosa? Per ritrovarsi più piccoli di quando erano partiti, più divisi, impoveriti materialmente e spiritualmente dalla lunga mancanza di esercizio e di pensiero.

adv-780

Parlo qui dei piddini ma gli altri non sono molto diversi. Per cui è a tutti che consiglio la lettura dell’Otello di Shakespeare, che più che una tragedia della gelosia è una tragedia dell’imbecillità. Quanti Iago, a cominciare da Renzi e dai giornalisti al suo servizio, hanno potuto avvelenare la nostra società grazie, no, non a loro qualità sia pure malvagie bensì alla desolante credulità, superficialità, pigrizia, supponenza di troppi italiani.

È facile seminare il male e distruggere se non si vuole costruire niente ma solo approfittare del caos (oggi lo chiamano deregulation) e se le vittime sono troppo distratte o ignoranti o paurose per accorgersi della differenza, impegnarsi, vigilare. Smettetela di credervi furbi: non lo siete. Il riscatto dell’Italia potrà cominciare solo dopo una profonda autocritica collettiva.

TAG: Enrico Letta, PD
adv-305
Articoli Correlati