fbpx
adv-91
<< MUSICA

Evan Rechel Wood accusa l’ex Marilyn Manson di abusi sessuali

| 3 Febbraio 2021 | MUSICA

Il rocker Marilyn Manson è stato abbandonato dalla sua etichetta discografica dopo che l’attrice Evan Rachel Wood ha accusato il suo ex fidanzato di abusi sessuali e di altro tipo, sostenendo che era stata “manipolata alla sottomissione” durante la loro relazione.

Manson ha definito le accuse “orribili distorsioni della realtà”.

La Wood, che recita in “Westworld” della HBO, aveva parlato spesso negli ultimi anni di essere stata abusata in una relazione, ma non ha mai nominato la persona fino a quando non ha postato lunedì su Instagram.

“Il nome del mio aggressore è Brian Warner, noto al mondo come Marilyn Manson”, ha detto Wood. “Ha iniziato a prendersi cura di me quando ero un adolescente e mi ha abusato in modo orribile per anni”.

L’etichetta di Manson, Loma Vista Recordings, ha dichiarato che dopo le “accuse inquietanti”, “cesserà di promuovere ulteriormente il suo attuale album” e ha anche “deciso di non lavorare con Marilyn Manson su progetti futuri”.

La relazione tra Wood e Manson è diventata pubblica nel 2007 quando lui aveva 38 anni e lei 19, e si sono fidanzati brevemente nel 2010 prima di lasciarsi.

La Wood, che ora ha 33 anni, ha detto nel suo post che Manson l’ha lasciata “sottoposta al lavaggio del cervello e manipolata alla sottomissione”.

“Ho smesso di vivere nella paura di ritorsioni, calunnie o ricatti. Sono qui per smascherare quest’uomo pericoloso e chiamare a raccolta le numerose industrie che gli hanno permesso, prima che rovini altre vite”, ha aggiunto il post.

Ha concluso: “Sono con le tante vittime che non staranno più zitte”.

Manson ha risposto con il suo post su Instagram lunedì sera.

“Ovviamente la mia arte e la mia vita sono state a lungo oggetto di controversia, ma queste recenti affermazioni su di me sono orribili distorsioni della realtà”, ha detto il suo post. “Le mie relazioni intime sono sempre state del tutto consensuali con partner che la pensano allo stesso modo. Indipendentemente da come e perché altri scelgono di travisare il passato, questa è la verità”.

Non è stato immediatamente chiaro se la Wood si fosse rivolta alle autorità con le sue accuse, e un rappresentante non ha risposto immediatamente quando gli è stato chiesto via e-mail se lo avesse fatto.

Nel 2018, i pubblici ministeri della contea di Los Angeles hanno rifiutato di sporgere denuncia contro Manson per accuse di aggressione, percosse e violenza sessuale risalenti al 2011, affermando che erano limitate da statuti di prescrizione e mancanza di conferma. L’accusatore in quel caso è stato identificato solo come un conoscente sociale di Manson.

Negò le accuse tramite il suo avvocato.

Nel 2017, Wood è stata una delle migliaia di donne che si sono identificate come vittime di molestie o aggressioni sessuali nel movimento #MeToo.

“Essere violentati una volta ha reso più facile essere violentati di nuovo. Istintivamente mi chiudo. Il mio corpo si è ricordato, quindi mi ha protetto. Sono scomparsa. #metoo”, scrisse la Wood all’epoca come parte di una serie di tweet sulla sua esperienza.

Nel 2018, ha testimoniato dei suoi abusi a una sottocommissione della magistratura della Camera mentre cercava di far approvare una Carta dei diritti dei sopravvissuti alle aggressioni sessuali in tutti i 50 stati.

“La mia esperienza con la violenza domestica è stata questa: abusi tossici mentali, fisici e sessuali che sono iniziati lentamente ma si sono intensificati nel tempo”, ha detto al comitato.

Wood ha iniziato a recitare da bambina, guadagnando fama e una nomination ai Golden Globe per aver interpretato una adolescente problematica in “Thirteen” del 2003.

Per tre stagioni ha interpretato Dolores Abernathy, un androide senziente, in “Westworld” della HBO ed è stata nominata per un Golden Globe e un Emmy Award per il ruolo.

Manson, 52 anni, è diventato un nome familiare a metà degli anni ’90 con una serie di album rock di successo e ha usato un personaggio da palcoscenico progettato per scioccare e alimentare polemiche.

TAG: Evan Rechel Wood, Marilyn Manson, violenza sessuale
adv-812
Articoli Correlati