adv-101
<< ECONOMIA

Facebook lancia la sua valuta digitale: Libra

| 28 Novembre 2020 | ECONOMIA

Secondo quanto riferito, Facebook ha in programma di lanciare il suo ambizioso progetto Libra già nel gennaio 2021. La valuta digitale sarà lanciata in un formato limitato rispetto a quanto originariamente previsto.

Secondo un rapporto del Financial Times venerdì, tre persone associate al progetto Libra hanno confermato che la società può introdurre solo un singolo stablecoin ancorato al dollaro, il che significa che lancerà una singola moneta sostenuta 1: 1 dal dollaro USA. Il progetto è ancora in attesa di approvazione da parte dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari FINMA.

Il progetto Libra è stato annunciato ufficialmente il 18 giugno 2019 e il piano originale era quello di lanciare un token sostenuto dal paniere di valute globali. Nel 2020, a causa della pressione normativa, l’associazione Libra ha abbandonato l’idea di ancorare il token a più valute legali.

adv-609

La FINMA ha annunciato nell’aprile di quest’anno che l’autorità di regolamentazione ha avviato l’elaborazione della domanda di licenza dell’Associazione Libra. “La domanda presentata differisce notevolmente dal progetto originariamente presentato, ad esempio per quanto riguarda il sistema di pagamento Libra che supporta anche monete stabili a valuta unica e il token di pagamento Libra multivaluta. La FINMA analizzerà ora la domanda in modo approfondito. Come previsto dalla FMIA, imporrà requisiti aggiuntivi per servizi aggiuntivi che comportano rischi maggiori”, ha affermato la FINMA in una nota.

L’ambizioso progetto di Facebook ha visto il contraccolpo dei regolatori di tutto il mondo. Le autorità europee e australiane hanno messo in guardia Libra Association da potenziali truffe usando il suo nome. Negli ultimi mesi, l’associazione con sede a Ginevra ha aggiunto diverse società all’organizzazione. Secondo il sito web ufficiale di Libra, nomi di spicco come Coinbase, Xapo, Shopify, Spotify, Slow ventures, Checkout.com e Blockchain capital fanno parte dell’associazione.

Nel 2019, Paypal ha deciso di ritirare il supporto per il progetto Libra. Oltre a PayPal, altri nomi tra cui Visa, Mastercard, Stripe, Mercado Pago, eBay e Booking Holdings si sono ritirati dal progetto citando questioni normative.

TAG: Facebook, Financial Times, FINMA, Libra, valuta
adv-893
Articoli Correlati