adv-723
<< EUROPA

Brexit vs UE, il Regno Unito resta sulle sue posizioni

| 16 Novembre 2020 | EUROPA

Il Regno Unito deve mantenere il controllo delle sue leggi, del commercio e dell’acqua dopo il suo ritiro dall’Unione europea e non si muoverà su queste questioni, ha avvertito il capo negoziatore di Londra, David Frost, in vista di un nuovo ciclo di colloqui a Bruxelles sul futuro rapporto con l’UE.

“Stiamo lavorando per ottenere un accordo, ma l’unico possibile è compatibile con la nostra sovranità e riprende il controllo delle nostre leggi, del nostro commercio e delle nostre acque”, ha detto Frost in un messaggio su Twitter. “Questa è stata la nostra posizione costante sin dall’inizio e non la cambierò”.

Frost ha aggiunto che avrebbe dovuto incontrare il capo negoziatore dell’UE Michel Barnier.

Il round di colloqui di questa settimana è visto come uno degli ultimi negoziati che possono portare a un accordo commerciale ma, ha scritto Frost, “potremmo non avere successo”.

Il Regno Unito si è ufficialmente ritirato dall’UE il 31 gennaio, ma il pieno effetto della separazione si farà sentire solo dal 1° gennaio 2021, quando sarà trascorso un periodo di transizione durante il quale le norme europee continuano ad applicarsi.

Londra e Bruxelles avevano promesso di concludere un accordo commerciale privo di quote e tariffe per limitare il più possibile le inevitabili ricadute negative della Brexit. Tuttavia, a soli 50 giorni dalla fine dell’anno, le discussioni, sebbene intense, sono a un punto morto.

Ci sono almeno tre punti critici: garanzie di concorrenza richieste da Londra, accesso europeo alle ricche zone di pesca britanniche e risoluzione delle controversie nel futuro accordo.

Secondo Frost, negli ultimi giorni sono stati compiuti progressi.

“Ora abbiamo anche in gran parte progetti di testi comuni di trattato, anche se ovviamente elementi significativi non sono ancora stati concordati”, ha scritto domenica. “Lavoreremo per costruire su questi e ottenere un accordo generale, se possibile.”

TAG: Brexit, negoziati commerciali, Regno unito, UE
adv-633
Articoli Correlati