adv-725
<< SPORT

Primo esonero in Serie A: via Iachini, la Fiorentina richiama Prandelli

| 10 Novembre 2020 | SPORT

La Fiorentina ha deciso di esonerare Beppe Iachini e affidarsi al grande ex Cesare Prandelli. Dopo un lungo pomeriggio di discussioni, è arrivato l’annuncio ufficiale da parte del club viola: “Bentornato Cesare Prandelli”. Rocco Commisso ha voluto spazzare via l’incertezza che regnava attorno alla guida tecnica ormai da qualche tempo, affidandosi all’esperienza di un allenatore che conosce la piazza come pochi altri.

La piazza di Firenze, d’altronde, aveva ormai scaricato Iachini, che ha ottenuto solamente due vittorie nelle prime sette giornate, ma soprattutto non ha mai convinto per il suo stile di gioco troppo conservativo, nonostante una rosa competitiva. Almeno sulla carta. Prandelli, invece, viene accolto a braccia aperte, non tanto per i risultati più recenti (è per altro fermo da un anno e mezzo dopo l’esperienza al Genoa), quanto per il ricordo che ha lasciato nel capoluogo toscano, essendo stato alla guida di uno dei cicli più apprezzati della recente storia viola.

Per l’ex ct della Nazionale è stato preparato un contratto di otto mesi, fino a fine giugno. La sosta gli darà una decina di giorni pieni per prendere confidenza con la rosa e cominciare a lavorare sui suoi schemi senza essere catapultato immediatamente nel frullatore di questa stagione dai ritmi serratissimi.

adv-905

“Purtroppo, dopo un’attenta e scrupolosa analisi dell’inizio di questa nuova stagione e dei risultati fino a oggi ottenuti, la Società ritiene che la soluzione migliore sia quella di revocare l’incarico all’attuale allenatore – si legge in una nota della società toscana – . Il Presidente Commisso e tutta la Dirigenza viola desiderano esprimere la propria gratitudine a Beppe Iachini e a tutto il suo staff per l’impegno e la professionalità dimostrati sin dal loro arrivo e gli augurano i migliori successi professionali per il prosieguo della carriera”.

“Prima di tutto voglio ringraziare personalmente Beppe Iachini, allenatore capace e determinato, che, nel momento più difficile della scorsa stagione, ha trascinato e guidato la squadra, col suo lavoro, la sua dedizione e il suo carattere. Purtroppo, gli attuali risultati impongono un cambio di guida tecnica, ma la mia stima e la gratitudine verso l’uomo e il professionista rimangono del tutto immutati”. Lo ha detto il presidente della Fiorentina Rocco Commisso a proposito del cambio di panchina, con l’esonero di Iachini e il ritorno in viola di Prandelli.

“Voglio inoltre dare il mio personale benvenuto a Mister Prandelli. Riteniamo che le sue capacità, la sua storia professionale e la sua umanità, riconosciute e apprezzate da tutto il mondo del calcio, rendano Prandelli la persona più adatta a sedere sulla panchina viola – ha spiegato – Ho condiviso la scelta della Dirigenza di puntare su Cesare Prandelli, quale nuovo tecnico, considerandolo il candidato ideale per le sue esperienza e la sua massima motivazione di tornare a lavorare per i nostri colori. Motivazione e decisione che ci aspettiamo di ritrovare in tutti i giocatori e in tutto l’ambiente che lavora intorno alla squadra. Mi auguro che il nuovo allenatore riuscirà a valorizzare e utilizzare al meglio la nostra rosa e, attraverso il gioco e ai futuri risultati che otterremo, a regalare nuove soddisfazioni alla città di Firenze e alla grande Famiglia Viola”.

TAG: Beppe Iachini, Cesare Prandelli, Fiorentina, Serie A
adv-477
Articoli Correlati