adv-988
<< CULTURA

Addio al Grande Maestro Gigi Proietti: “Mi diverto e mi pagano pure!”

| 2 Novembre 2020 | CULTURA

Non basta la Pandemia, la crisi, l’ansia, le tante perdite, a cui si aggiunge anche quella di Gigi Proietti. E’ veramente troppo! Proprio oggi è arrivato il momento di lasciarci e non avremmo voluto che arrivasse MAI!

Avremmo preferito vederlo di rado, tremante, saperlo a casa tranquillo fino e oltre i novant’anni, immaginarlo con la copertina sulle ginocchia, ma vivo e con noi. Lui la voce di Roma, ancora e sempre con noi. Invece per ironia della sorte, proprio lui, che di ironia ne aveva tanta, ma proprio tanta, ci lascia nel giorno del suo ottantesimo compleanno.

Un lutto enorme per Roma e oltre, incolmabile. Non ci sarà mai più un’artista tanto eclettico, talentuoso, affascinante, battutista, bravo come lui. Dovremmo accontentarci dei suoi spettacoli, i film, le barzellette per sollevarci il morale e tirare un sospiro di sollievo, che solitamente ci strozza la gola.

adv-950

Non potremmo neanche omaggiarlo come meriterebbe e la sua Roma e l’Italia vorrebbero, purtroppo! L’istrione, che ha riempito i teatri, stracolmi ed esauriti, sicuramente con le disposizioni Anti-Covid, non potrà ricevere la folla, le file, per l’estremo saluto.

Ma dovremmo accontentarci di un saluto seppur pubblico “contingentato” o virtuale, un abbraccio nazionale, di affetto e gratitudine per il piacere, la personalità, la generosità, le risate, l’intelligenza, che ha donato e che continueremo a ricevere con il suo Eccellente, Magnifico, Superbo lavoro e altrettanta Grande umanità.

Grazie Maestro Ti Amiamo!

TAG: Gigi Proietti
adv-93
Articoli Correlati