Serie A, Atalanta che rimonta, il Sassuolo ferma l’Inter a San Siro

58

Serata spettacolare di Serie A, ricca di gol ed emozioni, a chiudere la 27° giornata, vincono Roma e Atalanta, rocambolesco 3-3 a San Siro.

Nell’anticipo delle 19:30, l’Inter non riesce a trovare i tre punti e si allontana dalla zona scudetto.

Il Sassuolo passa in vantaggio co Ciccio Caputo dopo appena 4 minuti.

La squadra di casa sembra non avere idee di gioco, ma un fallo ingenuo di Boga regala il penalty ai nerazzurri.

Lukaku non sbaglia e pareggia i giochi, pochi minuti più tardi, a fine primo tempo, Biraghi trova il gol del sorpasso.

Nella ripresa l’Inter ha l’occasione di chiudere i giochi con Gagliardini, ma l’ex Atalanta a porta vuota prende la traversa.

Il Sassuolo reagisce, ma non riesce a trovare il gol, fino al minuto 81 quando Berardi si procura e trasforma un calcio di rigore.

Pochi minuti più tardi Borja Valero riporta gli uomini di Conte in vantaggio.

Ma, quando tutto sembra essere finito, Magnani trova il gol dell’insperato 3-3.

All’Olimpico la Roma rimonta la Sampdoria nella ripresa.

I blucerchiati passano in vantaggio con Manolo Gabbiadini, ma poi crollano sotto i colpi di Edin Dzeko (doppietta).

Al Gewiss Stadium, inizio shock per l’Atalanta che in 11 minuti si trova sotto di due gol con l’autorete di De Roon e il siluro di Milinkovic-Savic.

Gli uomini di Gasperini soffrono la prima mezzora della Lazio, poi i biancocelesti crollano fisicamente e i padroni di casa ne approfittano.

Sul finale di primo tempo trovano il gol dell’1-2 con un bel colpo di testa di Gosens.

Al 66° Malinovski trova un destro che non lascia scampo a Strakosha e pareggia i giochi.

Quando la gara sembra essere indirizzata sul pari, una pessima uscita dell’estremo difensore laziale e il colpo di testa di Palomino permettono ai padroni di casa di acciuffare tre punti pesantissimi.

I bergamaschi in un sol colpo allungano per la zona Champions e si avvicinano all’Inter.

La Serie A si ferma un solo giorno, il campionato riparte già da domani con Juventus – Lecce alle 21:45.

close