Luigi Di Maio: “Bene le scuse, ma il popolo del sud combatte le mafie”

87

“La compagnia aerea EasyJet ha già rimosso queste frasi inopportune e chiesto scusa per un’uscita a dir poco infelice. Ne prendiamo atto. Ma non è la prima volta che qualcuno prova a descrivere l’Italia e le nostre regioni con tanta sufficienza. E questo non va bene. La nostra è una grande terra e, diciamocelo, molti ce la invidiano. Anche sul fronte dei flussi turistici qualcuno inizialmente aveva pensato di aprire dei corridoi per penalizzarci, o più banalmente per provare a vincere facile. Noi siamo intervenuti e con determinazione abbiamo messo le cose in chiaro, ottenendo il risultato che ci aspettavamo”.

Lo scrive su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. “Quel che però in generale trovo di cattivo gusto è pensare di poter attaccare un popolo, il nostro, che nel corso della sua storia la mafia l’ha combattuta eccome. Un popolo che sotto i colpi della mafia ha visto morire i propri cari, che ha saputo con estrema dignità  rialzarsi davanti allo choc di un terremoto e che ora sta facendo lo stesso dopo la crisi sanitaria che abbiamo affrontato – aggiunge il ministro -. Ecco, proprio alla luce di ciò che abbiamo dato fino ad oggi, episodi di questo genere non sono tollerabili e non potevo restare in silenzio. C’è modo e modo per dire le cose. EasyJet, come ho già detto, si è scusata ed è un bene. Un abbraccio alla Calabria e a tutte le persone oneste e perbene”

close