Incendio in Corea del Sud, più di 38 morti in un cantiere

Il presidente Moon ha convocato una riunione di emergenza

212

Un incendio in un cantiere in Corea del Sud ha ucciso almeno 38 persone e ferito altre 10, è quanto hanno riferito le autorità.

Il fuoco è scoppiato quando i lavoratori stavano costruendo un magazzino nella città di Icheon, a circa 80 chilometri a sud-est di Seoul.

I vigili del fuoco hanno dichiarato che “la combustione rapida” si è verificata mentre i lavoratori stavano lavorando a un livello sotterraneo del magazzino, aggiungendo che stanno indagando sulla causa dell’incendio.

Un totale di 410 persone, tra cui 335 vigili del fuoco, sono state mobilitate per placare le fiamme.

Il presidente Moon Jae-in ha chiesto ai ministeri collegati di fare tutto il possibile per l’operazione di ricerca e salvataggio mobilitando tutte le risorse disponibili, ha detto il portavoce della casa blu presidenziale Kang Min-seok.

Moon ha convocato un incontro di emergenza con i suoi aiutanti chiave, tra cui Chung Eui-yong, capo dell’ufficio presidenziale per la sicurezza nazionale e capo dello staff Noh Young-min.

In particolare, Moon ha incaricato le autorità competenti di contattare i familiari dei lavoratori stranieri che sono stati uccisi o feriti nell’incendio e offrendo loro la massima assistenza qualora desiderino visitare la Corea.

L’incendio si è spento cinque ore dopo che si è verificato alle 13:32.

close