E’ di 11 morti, tra cui 8 bambini, il bilancio dei migranti naufragati nel Mar Egeo

250
Mar Egeo naufragati

Tragedia nelle acque del Mar Egeo. Undici migranti, tra cui otto bambini, sono morti quando la loro imbarcazione è affondata al largo di Cesme, in Turchia. Lo riferisce l’agenzia Anadolu. Secondo le autorità turche, otto persone sono state tratte in salvo. Non è ancora nota la nazionalità delle vittime.

La località turistica turca di Cesme è divisa da uno stretto braccio di mare dall’isola greca di Chios, uno dei principali punti di approdo dei migranti che arrivano in Grecia dalle coste turche.

Questa nuova tragedia avviene poche ore dopo un altro naufragio, quello nei pressi dell’isola greca di Paxi, nel Mar Ionio, dove sono morte almeno 12 persone – questo il numero di corpi recuperati – che tentavano probabilmente di raggiungere le coste italiane. Sull’imbarcazione affondata, secondo la guardia costiera ellenica, viaggiavano circa 50 persone. Venti migranti sono stati salvati, e nel pomeriggio continuavano le operazioni
di ricerca di altri superstiti.