Il gatto che diventò calciatore e parlò con Dio

314

Parla di calcio, ma non solo:  il calcio è una lente d’ingrandimento per osservare l’umanità da un punto di vista socio-culturale, in un’allegoria  socio-ambientale adatta a tutte le età.

Parliamo di “The Cat that Became a Footballer and Spoke to God” (“Il gatto che diventò un calciatore e parlò con Dio”) e del suo autore, Piero La Franca, un italiano che vive a Londra da 55 anni.

Piero, 76 anni anagrafici e uno spirito giovane, ha una personalità eclettica. Partito da Firenze alla volta di Londra nel 1964, ha lavorato a lungo nel settore della ristorazione, diventando un promotore di ristoranti. Oltre al suo mestiere nella gastronomia, Piero ha vissuto una “vita parallela” altrettanto intensa, che con la cucina non ha nulla a che fare. Una vita che spazia dallo studio delle belle arti alla musica, allo studio di antiche discipline cinesi che abbinano rilassamento e ginnastica, che ha rielaborato a fini terapeutici: “Ho studiato 7 arti marziali, tutti gli stili di Tai, yoga e meditazione. Con il passare del tempo, tuttavia, sono diventato molto critico nei confronti di questi sistemi, troppo tradizionali e rigidi. Oggi pratico un sistema di Tai chi  e QI Qong creativo di mia ideazione, (“Reset”), finalizzato a stimolare la creatività e aiutare persone che soffrono di depressione, o malati di Alzheimer, demenza e Parkinson”.

Piero ha iniziato a scrivere e ad illustrare i suoi libri alla fine degli anni Novanta, utilizzando la fantasia per esplorare la vita e l’umanità.  Il risultato sono tre opere diverse tra loro, ma con due denominatori comune: l’esigenza di riflettere e migliorare se stessi e quella di rispettare l’ambiente.

“The Cat that Became a Footballer and Spoke to God”, è una guida divertente e utile per chi pratica il calcio o qualsiasi altro sport a livello professionale, amatoriale o ricreativo. Il libro offre perle di saggezza, storie e aneddoti divertenti, frammenti di poesia, consigli e suggerimenti per migliorare lo stile di vita.

“The City of the Guardian Angels” è una fiaba moderna sulla “dualità del cuore e della testa”, incentrata sul conflitto tra la parte creativa e la parte razionale del cervello. I personaggi del libro sono gli oggetti che la gente butta via, e che parlano.

A Cake Maker’s: Tales of a Voyage to Mars” è un romanzo distopico ambientato in un futuro lontano. In questo libro Piero celebra la sua passione per la cucina ma si sofferma anche sul problema opposto, l’anoressia, conseguenza di un rapporto sofferto con il cibo.

Il sogno di Piero è vedere i suoi libri in una versione di animazione, o alla radio, o in teatro. Noi ci auguriamo anche che i suoi libri siano presto tradotti in italiano.