Serie A: rimandato tutto all’ultima giornata, lotta serrata per la Champions e la salvezza

153

Nella penultima giornata di Serie A, la Fiorentina riesce a mettersi in una posizione scomodissima, e andarsi a giocare, al Franchi, lo scontro diretto salvezza contro il Genoa.

I viola cadono a Parma, con un autogol di Gerson e permettono agli emiliani di raggiungere la matematica salvezza. Ennesima sconfitta per Montella, la viola non vincere dal 22 Febbraio.

Il Genoa strappa un pareggio al Cagliari grazie ad un rigore nel finale di gara. Sardi in vantaggio nel primo tempo grazie al gol dell’ex Pavoletti, vengono raggiunti dal penalty di Mimmo Criscito.

L’Empoli asfalta il Torino vincendo per 4-1, mostrando alla Serie A di essere la squadra che merita di più la salvezza.

In gol per i toscani, nel primo tempo, acquah. Nella ripresa Brighi, Di Lorenzo e Caputo. Iago Falque per i granata segna il gol dell’illusorio 1-1.

L’Udinese gioca un primo tempo suntuoso e con le reti di Okaka (doppietta) e Samir, chiude la prima parte di gara sul 3-0. Nella ripresa la Spal prova l’impresa, accorciando le distanze prima con Petagna e poi con Valoti.

Grazie ad un super Musso, la rimonta non riesce e la gara termina sul risultato di 3-2.

Il Bologna nel monday night, riesce a strappare uno spettacolare 3-3 dall’Olimpico, raggiungendo una salvezza meritatissima.

La Lazio chiude in vantaggio il primo tempo grazie al gol di Correa.

Nella ripresa, un super Bologna rimonta la gara con Poli e Destro, per poi essere raggiunta nuovamente dal gol di Bastos.

Al 63° Orsolini riporta il Bologna in vantaggio con un episodio dubbio in area rivisto al VAR. Nel finale decisivo ancora Milinkovic-Savic, che regala il gol del definitivo 3-3.

La Sampdoria non và oltre lo 0-0 contro il Chievo. Partita noiosa, senza alcuna emozione in campo. L’unica notizia da raccontare è l’abbraccio dello stadio a Sergio Pellissier e le sue lacrime di commozione, una vita dedicata ai colori gialloblú.

Assalto Champions

Un Napoli stupefacente, incontenibile, inarrestabile, asfalta l’Inter vincendo per 4-1.
I nerazzurri non sembrano essere mai scesi in campo e soffro i continui assalti degli uomini di Ancelotti.

Sblocca la gara un siluro da fuori di Piotr Zielinski. Nella ripresa il Napoli diventa più cinico e trova con Mertens e Fabian Ruiz ( doppietta) i gol del 4-0. Rende meno amara la serata il ritorno al gol di Mauro Icardi dal dischetto.

l’Atalanta ottiene un pareggio d’oro all’Allianz Stadium contro la Juventus.

Nel primo tempo una straripante Atalanta trova il gol, da corner, con Ilicic.
Nella ripresa la Juventus alza i ritmi e trova il gol del pareggio, nel finale, con Mario Mandzukic.

Il Milan ringrazia “San” Gianluigi Donnarumma e porta a casa, con Piatek e Suso, tre punti preziosissimi.
Il portiere dei rossoneri decisivo nel neutralizzare, sullo 0-0, il penalty di Camillo Ciano.

Una Roma sprecona vede allontanarsi il sogno Champions dopo lo 0-0, al Mapei Stadium contro il Sassuolog, ai giallorossi adesso serve un miracolo.

Milan, Inter e Atalanta devono perdere, e la squadra di Ranieri deve vincere con almeno 4 gol di scarto con il Parma.

Si deciderá tutto nell’ultima giornata di Serie A in programma Domenica 26 Maggio.