Serie A – Juventus, Kean show. Bene Milan e Inter. Il Napoli frena a Modena

Partita "amichevole" per la Juventus in vista del ritorno di Champions contro l'Atletico. Inter e Milan vittorie di sostanza. Napoli, il Mapei è una tabú.

364

Nel primo anticipo di Serie A del Venerdì, la Juventus schiera molte seconde linee e asfalta l’Udinese di De Nicola. Per la Juventus in gol Kane (doppietta), Emre Can dal dischetto e Matuidi. Il gol della bandiera, per i friulani, lo realizza Kevin Lasagna.

Il Parma ritrova i tre punti in casa, dopo quasi quattro mesi. Gli emiliani non vincevano in casa dal 25 Novembre nel match contro l’Udinese. Decisivo, nella vittoria contro il Genoa, il gol del solito Kucka al 78°.

Il Milan soffre con l’ormai retrocesso Chievo Verona ma porta a casa i tre punti grazie all’ennesimo gol di Piatek. I rossoneri sbloccano la gara con una bellissima punizione di Biglia, ma vengono raggiunti nel finale di primo tempo da Hetemaj. Nella ripresa, dopo un azione roccambolesca, Piatek in estirada batta Sorrentino per l’1-2 finale.

Proteste del Chievo sul gol del Polacco che commette fallo su Barba cercando di colpire la palla in rovesciata. Var e arbitro sono di diverso avviso, ma il fallo sembra essere netto.

Domenica all’insegna dello Sport..

Essenziali i tre punti ottenuti dal Bologna il casa contro il Cagliari. I rossoblù trovano la vittoria grazie ai gol di Pulgar dal dischetto e del capolavoro di Nicola Sansone che regala al pubblico del Dall’Ara, il 2-0 finale ed una speranza in più a Mihajlovic di trovare una miracolosa salvezza.

Nei match delle 15:00 il Torino vince in rimonta a Frosinone, mandando i ciociari in crisi profonda e regalando ai granata una possibilità per qualificarsi all’Europa League. Serve un super Belotti per ribaltare il gol di Paganini del primo tempo, doppietta per il gallo e i tre punti vanno al toro.

L’Inter ritrova i tre punti, battendo la Spal grazie ai gol di Politano e Gagliardini nella ripresa. Nel primo tempo i nerazzurri avevano sbloccato la gara con Lautaro Martinez, ma il VAR annulla il gol all’argentino per un controllo con il braccio. A San Siro finisce 2-0.

L’Atalanta trova una vittoria essenziale per la lotta ad un posto in l’Europa League. In gol l’ex Duvan Zapata, che sblocca la gara nella ripresa. La Sampdoria riesce a trovare il pareggio con Quagliarella dal dischetto. Gli uomini di Gasperini sembrano avere più voglia di portare a casa i tre punti e con Gosens, al 77°, trova il gol del definitivo 1-2.

Nel posticipo delle 18:00 di Serie A, il Napoli si ferma a Modena in una gara inguardabile da parte degli uomini di Ancelotti. Gli azzurri creano quattro palle gol nitide, ma Verdi e Ounas sprecano tutto, poi il buio totale in un secondo tempo che il Sassuolo domina per almeno 15 minuti. Al 52 Berardi sblocca la gara con un gol molto fortunoso. Nel finale il Napoli si aggrappa ad Insigne, che sfrutta un errore di Magnanelli e con un preciso destro a giro fulmina Pegolo trovando l’1-1 finale.

Stesso risultato nel match del Franchi tra Fiorentina e Lazio. I biancocelesti dominando la gara andando vicini al gol più volte nel primo tempo. Al 23° l’assedio Lazio trova il massimo risultato con Correa che imbecca Ciro Immobile tra le linee, l’attaccante napoletano solo davanti a Terracciano non sbaglia e regala il vantaggio alla squadra di Inzaghi. Nella ripresa la Fiorentina alza il ritmo e trova qualche occasione in più. Al 61° grande azione di Mirallas che salta Lulic e Radu e con un croos al bacio trova un inserimento perfetto di Luis Muriel, il Colombiano non si fá pregare e con il sinitro batte Strakosha trovando il gol del definitivo 1-1

Stasera in programma, a chiudere la 27° giornata di Serie A, il match tra Roma ed Empoli.