lunedì, Settembre 28, 2020
Home IL FORMAT Serie A - Che Parma! Zona Champions, è bagarra per il quarto...

Serie A – Che Parma! Zona Champions, è bagarra per il quarto posto.

In attesa dei posticipi di Atalanta e Lazio, la lotta per la zona Champions si infiamma e l'Inter rischia di essere risucchiata in questa battaglia.

-

Un Weekend di Serie A con tanti pareggi e molte sorprese.

Il primo posticipo del Sabato vede il Chievo, in vantaggio per 2-0 ad Empoli (Giaccherini, Stepinski), farsi rimontare dalla doppietta di Caputo per il 2-2 finale che serve a poco ad entrambe.

Nel match delle 18:00 il Napoli asfalta la Sampdoria restituendo i tre gol dell’andata di Marassi. Il match lo sblocca Milik su un azione da manuale iniziata da un lancio millimetrico di Marek Hamsik per Callejon che ricama un croos al bacio per il polacco, che solo davanti ad Audero non può sbagliare. Non passa nemmeno un minuto e il Napoli raddoppia con Lorenzo Insigne che sfrutta un pallone servitogli dal solito Callejon, e con un diagonale da fuori area perfetto, fulmina l’ex portiere della Juventus e regala il doppio vantaggio agli azzurri. La Samp prova a reagire ma troppo timidamente, senza creare mai pericoli rilevanti per Meret. Nel finale a chiudere il match ci pensa Simone Verdi dal dischetto per il 3-0 finale.

La Juventus ospita il Parma, nel posticipo del Sabato sera allo Juventus Stadium. Bianconeri reduci dal pesantissimo 3-0 contro l’Atalanta cercano riscatto. Gli uomini di Allegri partono subito bene e solo il palo nega a Khedira dopo 10 minuti di gioco. Vantaggio che arriva al 36° con un tiro sbilenco di Cristiano Ronaldo che viene deviato e finisce in rete battendo Sepe. La Juventus insiste e nella ripresa trova subito il 2-0 con Rugani che sfrutta un tapin mancato di CR7 e al volo di sinistro fa 2-0. La gara sembra in discesa per i bianconeri, ma dopo appena due minuti, Barilla imbeccato da un croos di Kucka, sfrutta il buco difensivo lasciato da Cancelo e Rugani e fa subito 2-1. Allegri infuriato con i suoi chiede di alzare il ritmo e due minuti dopo il gol dei rossoblú è ancora CR7 ad arrampicarsi in cielo e di testa battere Sepe per il 3-1 che sembra chiudere i giochi. Il Parma non ci sta a perdere e sale in cattedra Gervinho, che prima di tacco sfrutta il croos ancora di Kucka e segna il 3-2. Poi nel finale quando tutto sembra finito, Mandzukic fa una pazzia alzando la palla dalla bandierina in difesa, Inglese la recupera, la protegge e la scarica al centro per l’accorrente Gervinho che non lascia scampo a un imperfetto Perin e sigla il definitivo 3-3.

Nelle gare della Domenica ben quattro pareggi su cinque match.

Gara senza emozioni nel lunch match di Ferrara tra Spal e Torino. I granata provano timidamente a vincere la gara, ma con un Zaza e un Belotti cosi diventa dura segnare. La Spal sale in cattedra solo nella ripresa senza però creare nessun pericolo clamoroso a Sirigu. Allo Stadio Paoli Meazza finisce 0-0

Nelle gare delle 15:00 il Genoa, sotto contro il Sassuolo, riacciuffa il match grazie al secondo gol in due partite di Sanabria. Per i neroverdi in gol Djuricic. La Fiorentina si ferma ad Udine, pareggiando per 1-1. Bianconeri in vantaggio a inizio della ripresa grazie a Stryger larsen, vengono raggiunti al 66° dal gol di Fernandes. Gara che non registra grandi sussulti. Entrambe le squadre portano a casa un pari che serve poco ad entrambe.

Nel posticipo delle 18:00 il Bologna sbanca clamorosamente San Siro grazie al solito Santander. Nerazzurri e Icardi irriconoscibili, squadra senza gioco e prima di carattere che rischia più volte di prendere il secondo gol. Skorupski quasi mai impegnato dai quattro attaccanti nerazzurri, l’unico tiro in porta dell’Inter è di Ranocchia. Il pubblico a fine gara, fischia la squadra che adesso rischia clamorosamente di essere risucchiata nella lotta per la Champions League e che vede il primo posto lontano 20 punti.

Finisce 1-1 lo spareggio Champions tra Roma e Milan. All’Olimpico un primo tempo di dominio rossonero che culmina nel gol di Piatek. Primo centro per il polacco con la maglia dell Milan in campionato, terzo in assoluto. La Roma nel secondo tempo si sblocca mentalmente e trova subito l’1-1 con Zaniolo. Giallorossi scatenati nel secondo tempo dominano la gara e solo un super Donnarumma riesce a mantenere il risultato sull’1-1. Pareggio che non aiuta nessuno e che non evita i fischi al squadra di Di Francesco.

A chiude il cerchio della 22° giornata i posticipi del Lunedì. Alle 19:00 Frosinone – Lazio, alle 21:00 Cagliari – Atalanta.

4,103FansLike
1,170FollowersFollow
- Advertisment -

I Più Letti

Visco: “Con Recovery recuperare ritardi istruzione e ricerca”

0
"Ne va della credibilità di questo governo e di tutto il sistema Paese. Non possiamo fallire su questo progetto" di Recovery plan.Lo dice il...

editoriale

Il nuovo dramma delle donne migranti negli USA: la sterilizzazione

0
Secondo un rapporto riferito, dozzine di donne migranti detenute in un centro di detenzione negli Stati Uniti hanno subito un intervento chirurgico per rimuovere...