Bohemian Rapsody, 15.293.000 di euro solamente in Italia

257
Queen - Bohemian Rapsody il film

Gli incassi di Bohemian Rapsody in Italia

Nel weekend scorso Bohemian Rapsody, il film sui Queen, è riuscito a totalizzare, solamente in Italia, ben 2.403.000 Euro. In totale, fino ad oggi ha incassato ben 15.293.000 (senza contare gli eventuali incassi del lunedì, del martedì e del mercoledì). Si conferma, quindi, come uno dei più grandi successi di sempre. Si stima, poi, che l’incasso ottenuto da Bohemian Rapsody rimarrà sulle vette del box office ancora per molto tempo. Ma a cosa è dovuto questo enorme successo?

Le ragioni del successo di Bohemian Rapsody

Principalmente è dovuto al fatto che, fare un film sui Queen, non è assolutamente roba da poco. Considerando l’enorme successo che ha avuto questa band musicale a livello mondiale, il successo cinematografico è una conseguenza necessaria. Se si pensa che poi un film sui Queen in questo stile non è mai stato fatto, gli impresari cinematografici di Bohemian Rapsody sono un po’ come dei first movers. Hanno trovato una necessità dei cinefili di tutto il mondo, unito agli appassionati della buona musica stile Queen, e l’hanno fatto diventare un lungometraggio. Il film è una sorta di biopic di Freddie Mercury, che narra le vicende e l’ascesa del noto gruppo Queen, dal coinvolgimento fanatico dei fans fino alla decadenza dell’intera band, dovuta in particolar modo allo stile di vita (ormai fuori controllo) dello stesso Freddie Mercury. Bohemian Rapsody vede nel suo cast Romy Malek, nelle vesti del protagonista (Freddie Mercury, ndr), Lucy Boynton, nel ruolo di Mary Austin, Gwilym Lee (Brian May), Ben Hardy (Roger Taylor) e Joe Mazzello (John Deacy Deacon).

Bohemian Rapsody visto dagli spettatori e dai critici

Ad aggiudicare un ottimo voto, sia di critica che di spettatori, ci pensa poi il conosciuto sito internet IMDB, che dà una votazione di 8,2 su 10 all’omonimo film. Vista la calda accoglienza che il film ha riscosso, c’è da aspettarsi che Bohemian Rapsody (regia di Bryan Singer e Dexter Fletcher) entri nei cuori dei cinefili di tutto il mondo, e lì vi dimori, se non per sempre, ancora per moltissimo tempo.